Viaggiare News
News

Per una Milano più verde, tutti insieme appassionatamente

 

 

Milano
Il Bosco Verticale

Una Milano più verde e più bella è quella in cui noi milanesi vogliamo vivere e che attira non solo i turisti stranieri, sempre più numerosi dopo l’EXPO, ma anche giovani e meno giovani dell’Interland, che alla tradizionale gita in trattoria fuori porta, mostrano di preferire l’immersione in una città che continua a stupire per la sua internazionalità, per la sua storia, mai prima i musei sono stati cosi frequentati, e per la sua bellezza. Il suo essersi vestita a festa, trasmette a chi gira nelle zone centrali, a piedi o in bicicletta, la piacevole sensazione di godere di un clima di vacanza.

 

La vecchia immagine di luogo tutto cemento e macchine, rumore e inquinamento tende a lasciare il posto ad una nuova, più moderna, dove la città appare ricca di verde, più vivibile e più a dimensione umana.

“Da anni l’Amministrazione Comunale stipula contratti di collaborazione o sponsorizzazione con enti, aziende e società, garantendo aree verdi e aiuole curate a costo zero per il cittadino. In cambio il soggetto privato ottiene ampia visibilità grazie alla possibilità di apporre il proprio marchio sulle aree che prende in carico.”

Milano
Papaveri in centro città

Un’idea che è risultata vincente perché ha valorizzato il senso di partecipazione e appartenenza di enti e singoli cittadini e insieme ha fatto leva sul comune senso estetico .

“In una città dove si lavora moltissimo, noi facciamo quel che ci compete, per bene, osserva il Sindaco, in questo caso siamo i registi”. La riuscita sinergia tra pubblico e privato ha trasformato aree da tempo dismesse in inaspettati paradisi terrestri e le tradizionali e prevedibili aiuole piantumate con piante annuali sono diventate affascinanti luoghi di garden design, ricchi di scenografiche piante perenni che, per di più, richiedono inferiori spese di manutenzione. Il progetto, concentrato finora nella zona municipio 1, si sta ampliando a grandi parchi, giardini, aiuole e, perché no, a tetti verdi in altri quartieri e la sinergia pubblico e privato si sta estendendo a comitati di quartiere e addirittura a condominii, all’insegna del decoro e della piacevolezza, tanto cari alla tradizione milanese.

milano
Il Sindaco Sala, tra Stefano Boeri e Paola Viganò alla destra e Pierfrancesco Maran con Massimiliano Cannata alla sua sinistra.

Parola d’ordine, semplificare la burocrazia. Ça va sans dire.

All’incontro “Cura e adotta il Verde Pubblico” sottotitolato “Mantenere Milano più bella e verde è più facile se partecipi anche tu”, sono stati svolti vari temi, tra cui la collaborazione tra pubblico e privato per il bene di Milano, la centralità del verde nello sviluppo urbano, il bando delle sponsorizzazioni, esempi di successo di sponsorizzazione del verde, gli obiettivi sul verde del Comune di Milano. Ne hanno parlato il Sindaco Sala, Stefano Boeri, Paola Viganò, Pierfrancesco Maran e Massimiliano Cannata.

San Francisco, Macao, New York, hanno fatto da apripista a realizzazioni del verde in città, ora tocca a noi, non saremo da meno.

www.comune.milano.it

Testo e foto di Maria Luisa Bonivento

 

CONDIVIDI:

Articoli simili

Con Dog kit Frontline confortevole viaggio in Fiat 500L per i nostri amici a quattro zampe!

anna.rubinetto

IL RESORT COLLINA D’ORO DI LUGANO OFFRE BENESSERE ED EQUILIBRIO FISICO NATURALE

redazione1

INIZIANO GLI APPUNTAMENTI DI LA THUILE INVERNO 2012/2013

anna.rubinetto
Please enter an Access Token