Link festival 2017: attualità e informazione a Trieste

L’attualità riletta dal “buon giornalismo”: questo il tema principale di Link, Premio Luchetta incontra 2017, in programma nella Fincantieri Newsroom di Trieste da venerdì 21 a domenica 23 aprile con i grandi protagonisti dell’informazione.

Un punto di osservazione “speciale” nel cuore della città, grazie alle news, i talk, i presslab, le conversazioni sceniche, le dirette con la notizia e le rassegne stampa d’autore. Promosso nell’ambito della 14^ edizione del Premio Giornalistico internazionale Marco Luchetta e istituito dalla Fondazione Luchetta Ota D’Angelo Hrovatin, Link 2017 è un evento realizzato con il pieno sostegno di Fincantieri e con l’apporto della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, main mediapartner la Rai, con Radio1, Rainews24 e Rai FVG e il quotidiano Il Piccolo, in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti FVG e la FNSI. 

I protagonisti sono coloro che quotidianamente commentano e raccontano l’attualità: Brexit ed elezioni francesi, è il tema che domenica 23 aprile affonteranno Stefano Tura, corrispondente Rai da Londra, Antonio Di Bella, direttore di RaiNews24, Edoardo Vigna, caporedattore attualità di Sette. Corrado Augias ci accompagnerà in una riflessione sui notevoli cambiamenti dell’ultimo decennio, mentre l’economista Alan Friedman, fresco autore di “Questa non è l’America” (Newton&Compton), dialogherà con la corrispondente Rai da New York Tiziana Ferrario sull’evoluzione degli scenari mondiali visti dagli Stati Uniti. Le inviate Lucia Goracci e Barbara Gruden racconteranno l’infuocato Medio Oriente, attraverso la loro esperienza quotidiana, mentre l’Occidente viene interpretato attraverso l’economia e il comportamento dei mercati, tema centrale del libro “Gli oracoli della Moneta” (ed. Il Mulino) scritto dal  vicedirettore del Sole 24 Ore, Alberto Orioli. 

Esplorare scenari e dinamiche del nostro tempo significa investigare con attenzione anche la rete: come destreggiarsi fra news in rete e bufale? Ne parlerà la giornalista e blogger Gabriela Jacomella, cofounder di Factchekers.it, in dialogo con la direttrice del Tg2 Ida Colucci, il presidente FNSI Beppe Giulietti e il giornalista de La Stampa Beniamino Pagliaro, fondatore di Good Morning Italia. Ne “Il Bello della diretta”, si confronteranno Alberto Matano, anchor Tg1 e conduttore del programma “Sono innocente” nella prima serata di Rai3, e la giornalista Rai Tgr Fvg Marinella Chirico. “Dalla comunicazione sociale alla campagna virale: il caso #aleppoday” sarà invece tema della conversazione fra Andrea Iacomini, portavoce Unicef Italia, e il giornalista Marco De Amicis, che condurranno anche sabato 22 e domenica 23 aprile dalle 9.30, “Rassegnamoci”, il buongiorno di Link 2017 e la rassegna stampa del mattino.

Venerdi’ 21 aprile, alle 15, verrà presentata la Newsparade promossa dal festival con SWG, un capillare sondaggio sulle news più gradite ai cittadini, sulle fonti di informazione e la loro affidabilità. Come ci orientiamo nel mondo dell’informazione fra internet, tv, radio e carta stampata? I risultati aranno commentati a Link 2017 dal direttore della RaiTGR Vincenzo Morgante, dal direttore del Giornale Radio Rai e Radiouno, Andrea Montanari, dal direttore del quotidiano Il Piccolo Enzo D’Antona, dal responsabile della redazione ANSA Trieste Alfonso Di Leva e da Maurizio Pessato, presidente SWG. 

Intorno al cibo e all’urgenza di imparare a conoscerlo per vivere meglio, si confronteranno la giornalista Giulia Innocenzi, autrice di “Tritacarne” (Rizzoli) e protagonista del programma denuncia su Rai2 “Animali come noi” e l’agroeconomista Andrea Segrè, fresco autore di “Mangia come sai. Cibo che nutre, cibo che consuma”. Roberto Giacobbo, presentando “L’uomo che ci salvò dall’apocalisse” (Rai ERI, in libreria dal 18 aprile) assieme al giornalista e scrittore Pietro Spirito, ripercorrerà l’eroica disubbidienza di Stanislav Evgrafovich Petrov, l’uomo che ha salvato il mondo dall’annientamento. Il vicepresidente della Stampa Estera Maarten Van Aalderen presenterà numerosi “Talenti d’Italia”, conversando con lo scrittore e redattore Ansa Francesco de Filippo. Al Festival del Buon Giornalismo ci saranno anche lo scrittore Roberto Vitale, Floriana Bulfon e Cristina Mastrandrea, Premio Luchetta 2016 per il miglior Reportage insieme a Paolo Rozera, Direttore Generale di Unicef Italia con la  quale è stato realizzato il loro “Invisibili”, video-inchiesta sui minori stranieri soli nel nostro Paese; Padre Enzo Fortunato, giornalista e Direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi, lo scrittore e giornalista Pino Aprile; il giornalista di Sky Federico Buffa, l’icona della critica musicale italiana, Mario Luzzatto Fegiz, da poco in libreria con l’autobiografico “Troppe Zeta nel cognome”. 

Nelle tre serate di Link ci sarà spazio per i campioni dello sport; Muhammad Alì sarà raccontato – venerdì 21 aprile, alle 21 – dalla giornalista de La Repubblica Emanuela Audisio attraverso un emozionante documentario. Sabato 22 aprile, sempre alle 21 Nicolò Giraldi, autore del volume “Storia di Trieste” (Edizioni Biblioteca dell’Immagine), ci guiderà in un viaggio visionario all’interno di una Trieste che c’era e che non c’è più. Domenica 23 aprile, il giornalista de La Repubblica e storyteller Massimo Minella, con il suo «Italia-Argentina, sola andata» racconterà un’emozionante grande storia di mare e di emigrazione.
L’ingresso agli incontri di Link è libero fino ad esaurimento posti. Gli incontri di Link sono oggetto di credito formativo dell’Ordine dei Giornalisti.

Per informazioni:   www.luchettaincontra.it

 

Cinzia Dal Brolo

By | 2017-04-12T11:33:02+00:00 aprile 2017|Eventi|