Le Dolomiti hanno ora un portale e un’app dedicati

Le Dolomiti hanno ora un portale e un'app dedicatiLe Dolomiti, gli splendidi nove sistemi montuosi che vanno dalle Dolomiti di Brenta alle Dolomiti Friulane e dalle Dolomiti di Sesto alle Vette Feltrine, sono iscritte dal 2009 nella prestigiosa Lista dei Beni Naturali Patrimonio Mondiale UNESCO per la loro straordinaria bellezza paesaggistica e per l’eccezionale importanza geologica di una parte della storia della Terra.

Milioni di persone – provenienti da tutto il mondo – frequentano ogni anno questo comprensorio in tutte le stagioni, che sia per escursioni estive o per sciate invernali. Ora, con il nuovissimo portale Visitdolomites.com, l’arcipelago fossile più bello e invidiato del mondo si presenta nella sua veste più ricca e completa. Il portale web, disponibile in tre lingue (italiano, inglese e tedesco) è la bussola per orientarsi nella ricchissima offerta culturale, naturalistica, geologica, alpinistica – e tanto altro ancora – dei nove Sistemi dolomitici.

Grazie al Ministero dei Beni, Attività Culturali e Turismo, la Fondazione Dolomiti UNESCO lo ha realizzato in collaborazione con gli enti di promozione turistica delle province e regioni su cui si eleva il Bene Naturale. Visitdolomites.com è un mosaico di informazioni, che vede Veneto Promozione e Regione Veneto, Trentino Marketing e Provincia Autonoma di Trento, IDM – Südtirol e Provincia Autonoma di Bolzano, Promoturismo FVG e Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, lavorare insieme per uno stesso obiettivo: proporre, attraverso un unico portale web, tutte le migliori opportunità per la visita nelle Dolomiti Patrimonio dell’Umanità.

Il portale web è stato presentato alla stampa e agli operatori di settore il 19 aprile a Roma nella sede della Stampa Estera. Presenti al tavolo degli speaker il Direttore Francesco Palumbo della Direzione Generale Turismo MiBACT, Federico Caner – Assessore alla programmazione, fondi UE, turismo, commercio estero della Regione del Veneto, Oscar De Bona – Presidente Associazione Bellunesi nel Mondo e, fresco di nomina, vice-presidente della UNAIE – Unione Nazionale Associazioni Immigrati e Emigrati, Mariagrazia SantoroMarcella Morandini, rispettivamente Presidente e Direttore della Fondazione Dolomiti UNESCO. Testimonial d’eccezione il campione dello sci alpino Kristian Ghedina, dolomitico di nascita, di cuore e di mente.

Sul portale si può usufruire del sistema TrekFinder, uno strumento elaborato dalla Fondazione Dolomiti UNESCO per assaporare l’anteprima virtuale delle emozioni che poi si potranno vivere più intensamente durante la visita reale nel cuore dell’Arcipelago fossile Dolomiti. Ciascuno può scegliere – in un numero cospicuo di magnifici percorsi – il proprio itinerario dolomitico ideale.

Disponibili inoltre sul portale l’elenco di rifugi, parchi nazionali e musei di tutto il territorio delle Dolomiti, nonchè una raccolta di splendide fotografie dei paesaggi montani e la sezione “Dolomiti Accessibili”, grazie alla quale tutte le persone, indipendentemente dal grado di abilità in cui si trovano, possono individuare i percorsi più adatti alle proprie esigenze.

In sinergia con il nuovo portale web è stata sviluppata la APP Dolomites Passport, che si ispira al Passaporto delle Dolomiti, il libriccino cartaceo che i veri amanti delle Dolomiti ancor oggi usano e conservano gelosamente. Nella versione cartacea, ad ogni rifugio corrisponde un timbro, rilasciato dal gestore ad attestare il passaggio dell’escursionista. Un modo per tenere traccia delle gite fatte e per ricordare quelle emozioni uniche che solo la montagna sa regalare. La APP non aggiunge niente a quell’emozione, arricchisce piuttosto il viaggio con informazioni pratiche e disponibili ovunque indipendentemente dalla connessione internet.

I tradizionali timbri della versione cartacea del Passaporto delle Dolomiti sono integrati nella APP e si presentano sotto forma di badge. L’escursionista, una volta raggiunto il punto d’interesse, che può essere un balcone panoramico, un rifugio, un museo o un centro visita del parco, ha la possibilità di fare ‘check in’, registrandosi. Si tratta di una funzionalità interattiva della APP che permette di accumulare punteggi delineando così il profilo dell’escursionista che potrà oscillare da timido a invincibile esploratore, da curioso a determinato curatore, da impavido a super scopritore.

Un mix di fattori determinano il punteggio e il conseguente profilo che si viene a generare. La sfida aperta a tutti è quella di raggiungere il più alto gradino del podio: l’invincibile scopritore! La APP Dolomites Passport è gratuita e disponibile sia per IOS su App Store sia per ANDROID su Google Play.

Per ulteriori informazioni:   www.dolomitiunesco.info

Ugo Dell’Arciprete

By | 2020-06-14T07:23:38+00:00 aprile 2017|Destinazioni, Montagna, Sport&Benessere|