Amsterdam inaugura una nuova galleria: “De Beurspassage”

Anticipando il 2017 interamente dedicato all’arte, Amsterdam inaugura il 2 dicembre una nuova galleria, “De Beurspassage”, ricca di decorazioni e splendidi mosaici in vetro, con l’obiettivo di farla diventare il passaggio più amato dai cittadini di Amsterdam e dai turisti. E’ un passaggio “emblematico” che collega il numero 70 e 80 del Damrak con il numero 196 della Nieuwendijk, due delle vie dello shopping più vivaci di tutta l’Olanda; un vero capolavoro artistico, a conclusione di un ampio progetto di trasformazione dell’area, chiamato “Nowadays”. Quale è l’originalità di questo corridoio?

Sicuramente l’aspetto artistico, grazie alla creatività e al talento di 3 importanti artisti, Arno Coenen e Iris Roskam, famosi per aver realizzato gli spettacolari dipinti “Horn of Plenty” sui soffitti del grande mercato coperto “Markthal” di Rotterdam, e Hans van Bentem, produttore di lampadari per celebrità e famiglie reali. I quali, guidati dall’art director Joroen Everaert, hanno saputo trasformare un semplice corridoio in una vera e propria opera d’arte collettiva, mixando abilmente materiali di alta qualità e tecnica tradizionali con aspetti del contemporaneo. Decisamente originale anche la scelta del nome “Amsterdam Oersoep” (letteralmente “zuppa primordiale”) che rappresenta l’omaggio all’elemento creativo e vitale della città: l’acqua.54341_fullimage_7-nuova-attrazione-per-amsterdam_656x410

De Beurspassage si distingue per alcuni notevoli elementi: un soffitto decorato da 450 metri quadrati di mosaico in vetro prodotto dall’azienda italiana Bisazza; il pavimento realizzato dall’azienda familiare italiana Zuliani; le pareti abbellite da piastrelle di vetro colorato realizzate a mano con decorazioni in oro. Ampi specchi (tre metri per quattro) del peso di 500 chili ciascuno decorano il corridoio; ogni specchio è diviso in tre parti: una parte centrale rettangolare e due pannelli simili su ogni lato, separati da cornici che riprendono lo stile art deco e art nouveau. Il passaggio, inoltre, è arricchito da e sette candelabri di tre diverse dimensioni: due grandi, i “Rembrandt”; uno di grandezza media, il “Vermeer” e quattro più piccoli, i “Ferdinand Bol”, realizzati con pezzi di biciclette riciclati come manubri, luci anteriori e ruote dentate rifiniti con ben due chili di oro fogliato. Per le sue caratteristiche e dimensioni, il passaggio crea uno spazio piacevole, con alcuni negozi aperti fino a tardi nella parte centrale, consentendo il passaggio delle persone da un corridoio all’altro. amsterdam

Divertimento e shopping guidano le scelte degli abitanti di Amsterdam e dei turisti, che affollano la zona, a pochi passi dalla Stazione Centrale e dalla famosa via Kalverstraat. Qui, negli ultimi anni, alcuni storici edifici hanno ceduto il posto a moderni open space che accolgono brand internazionali, mentre l’intero progetto di rinnovamento, che prende il nome di “Nowadays” ha uno spazio attrattivo di oltre 27.000 metri quadrati nel centro della città.

Per informazioni: www.beurspassageamsterdam.nl

Cinzia Dal Brolo

By | 2016-11-26T04:01:35+00:00 novembre 2016|Destinazioni, Europa|