Viaggiare News
News

Grandi e piccini alla scoperta di Roma con Tapsy

Roma è sicuramente una delle città cui sono state dedicate più guide turistiche al mondo: ce ne sono di più “serie”, con tutti i dettagli storici e artistici, e di più “trendy”, con le paninerie e i locali alla moda, ma quasi sempre orientate a visitatori adulti o almeno adolescenti.

Per le famiglie con bambini piccoli che amano viaggiare alla scoperta delle città d’arte arriva ora sul mercato internazionale una idea rivoluzionaria, novità assoluta per smartphone: LA MAPPA PARLANTE DI ROMA. Totalmente a portata di fanciullo (età consigliata: 5-12 anni), il progetto ha scelto la Città Eterna come lancio del prototipo di guida interattiva a misura di condivisione genitori-figli.

Con una grafica originale e colorata, un’interfaccia user-friendly e informazioni precise, l’applicazione – che consta di una app da scaricare ed una mappa cartacea da acquistare in libreria,  consente di scoprire Roma attraverso le bizzarre voci dei monumenti più caratteristici che la contraddistinguono: dal Colosseo “gradasso” alla Bocca della Verità, fino ai quattro pazzerelli della Fontana dei fiumi di Piazza Navona.

Ogni racconto è ricco di aneddoti, curiosità e dettagli che renderanno facile e divertente la comprensione dei lati artistici di questa meravigliosa città, a partire dai suoni e rumori della vita quotidiana fino alle simpatiche voci delle opere d’arte più famose (ma anche di simboli che indicano sulla mappa la posizione dell’indispensabile quotidiano per giovani genitori quali fasciatoi, giostre, biciclette e “nasoni”) che raccontano con perizia, aneddotica e leggerezza i segreti nascosti della storia alla quale appartengono e la destinazione/utilizzo di appartenenza.

“La Mappa Parlante” è introdotta da Tapsy, una talpa creata dalla società svizzera The Mole Hill per i prodotti Top Service già noti al mondo dei tour operator internazionali (www.tapsy.eu ) e che si serve della vocalità di alcuni doppiatori di cartoni animati e film di bambini, al fine di avvicinare e fidelizzare un prodotto turistico agli utenti più giovani catturandoli, anziché allontanandoli, nelle escursioni congiunte in famiglia alla scoperta dell’Arte.

Orientandosi contestualmente sulla coloratissima mappa (acquistabile in libreria al costo di € 9,90 ad integrazione della App da scaricare gratuitamente), si potrà cliccare sull’icona del monumento nei paraggi prescelto e ascoltare racconti originali osservando da vicino l’oggetto di interesse: tra le opere prescelte per Roma vi sono classici come il Colosseo, San Pietro, Fontana di Trevi e Castel Sant’Angelo, ma anche l’Elefantino di Piazza Minerva, le fontane di Piazza Navona, l’Ara Pacis e le Terme di Caracalla.

Annessa alla descrizione del monumento prescelto, sarà possibile ottenere suggerimenti anche sui migliori luoghi di svago e ristoro per bambini nei dintorni: per il momento sono 48 gli indirizzi selezionati fra musei, monumenti ed edifici tutti da scoprire, oltre alle preziose informazioni pratiche per mangiare, rilassarsi e divertirsi, ma l’aggiornamento sarà in continua evoluzione e gratuito per chi ha acquistato la mappa ed è dunque fornito di uno specifico QR code di ingresso alle singole sezioni della app.

Tapsy – afferma Paola De Paolis, CEO della Top Service, ideatrice del prodotto – è una perfetta alternativa alle classiche guide turistiche e una nuova opportunità alle famiglie per far conoscere e vivebe una città anshe ai più piccoli, in allegria e senza proteste, senza comunque dimenticare i desideri degli adulti“.

La mappa parlante di Roma si arricchirà della versione in inglese entro Natale, e a breve giro anche di quelle in francese, tedesco e spagnolo. Nelle stesse cinque lingue è anche prevista a breve la pubblicazione di guide analoghe per le altre principali città d’arte europee, quali Parigi, Londra e Madrid.

Maggiori informazioni su www.the-mole-hill.com

Ugo Dell’Arciprete

CONDIVIDI:

Articoli simili

Il treno ti porta anche a sciare o nei parchi naturali

ugo

Viaggiare Camminando: Opodo suggerisce 5 itinerari in Europa

claudia.dimeglio

Il settore delle crociere fornisce un rilevante contributo agli investimenti nella cantieristica con il recente varo di 5 nuove navi in Europa

redazione1
Please enter an Access Token