Viaggiare News
Trasporti Treni

Gustare il foliage (e non solo) dalla Ferrovia Vigezzina-Centovalli

Il foliage è quel fenomeno naturale per cui alcune specie di alberi in autunno cambiano il colore delle loro foglie, passando dal verde al giallo, l’arancione, il rosso e il marrone. Per estensione il termine è passato ad indicare anche l’attività di recarsi nei boschi per ammirare l’esplosione di colori e atmosfere dorate, che attira centinaia di fan in origine soprattutto nel mondo anglosassone, ma da vari anni anche qui da noi.

Uno dei modi migliori per godersi il foliage senza troppo faticare è guardarlo in lento viaggio dai finestrini di un treno, e sicuramente una delle ferrovie più adatte a questo scopo è la Vigezzina-Centovalli che collega Piemonte e Canton Ticino, tra Alpi e Lago Maggiore.

Ferrovia alpina per eccellenza, la Vigezzina-Centovalli attraversa nei mesi autunnali paesaggi suggestivi, che cambiano radicalmente l’esperienza di viaggio di chi ha già percorso la medesima tratta in altre stagioni. E dunque il ricordo di visuali estive immerse nella rigogliosa vegetazione della Valle Vigezzo o delle Centovalli viene cancellato dagli scenari mozzafiato del periodo compreso tra settembre e novembre: le calde tonalità delle foglie infiammano i boschi, i pascoli dorati illuminano le montagne, il sottobosco si arricchisce di frutti della terra e di profumi che solo l’autunno può sprigionare nei territori attraversati dalla linea ferroviaria recentemente dichiarata dalla RAI come “la più ferrovia panoramica più bella d’Italia”.

Partendo da Locarno, il vostro sguardo raggiungerà presto i filari ambrati: la tradizione vitivinicola del Ticino, anche nell’area attraversata dai nostri treni, è legata al vitigno del Merlot, i cui vini prodotti su queste meravigliose colline sono davvero molto apprezzati, e non solo in Svizzera. Più in alto potrete volgere lo sguardo verso pianori baciati dal sole, circondati dalle cime imbiancate dalla prima neve, e poi ancora, lungo viadotti vertiginosi e profonde gole, vi spingerete ad ammirare i borghi delle Centovalli, colorati dai raggi solari delle corte giornate autunnali.

Qui una sosta è d’obbligo nei tipici grotti. Quella ticinese è una cucina che affonda le proprie radici nella cultura e nella tradizione prealpina, e pur con queste influenze risulta essere una cucina basata su prodotti regionali. I grotti sono locali rustici, che potrete trovare in zone discoste e ombreggiate, in cui gustare solo prodotti e piatti nostrani: salumeria, minestrone, risotto, polenta con brasato, coniglio, funghi, castagne e formaggi. Buon appetito!

Il passaggio attraverso la frontiera italo-svizzera vi aprirà le porte della Valle Vigezzo, che nel periodo autunnale vi attende per una visita approfondita e impreziosita da manifestazioni golose e ricche di tradizioni montane. Un’occasione in più, quest’ultima, per provare il comodo viaggio della “Vigezzina-Centovalli”. Ma se ad appassionarvi, oltre al gusto, è anche la bellezza paesaggistica… vi trovate nel luogo perfetto! Nel periodo autunnale, la Valle Vigezzo, conosciuta come “Valle dei Pittori”, regala scorci davvero unici e meravigliosi: dai graziosi borghi della bassa valle fino ai 2.000 metri delle cime più alte, troverete paesi e paesaggi illuminati dai caldi colori della stagione più suggestiva dell’anno. I boschi della valle vi accoglieranno per piacevoli passeggiate alla ricerca dei frutti del sottobosco: castagne, funghi e noci, infatti, abbondano in queste zone e richiamano sempre molti cercatori golosi!

Sono poi le degustazioni di prodotti tipici, anche in occasione di sagre ed eventi molto frequentati, come “Fuori di Zucca” a Santa Maria Maggiore (terzo fine settimana di ottobre), a completare l’offerta autunnale per la vostra sosta in Valle Vigezzo.

E infine, con le nostre proposte speciali come Un viaggio da gustare” e A tutta birra”, potrete entrare in contatto con le tradizionali preparazioni gastronomiche locali, un vero e proprio viaggio nel gusto, grazie alla Ferrovia Vigezzina-Centovalli.

Vista l’alta affluenza di visitatori è consigliabile prenotare i biglietti, per non correre il rischio di perdere questo spettacolo.

Per info e prenotazioni telefonare allo 0324 242055 o scrivere a info@vigezzinacentovalli.com

Ugo Dell’Arciprete

CONDIVIDI:

Articoli simili

Trawelfly propone un nuovo volo estivo Torino–Crotone

redazione1

Corsica Sardinia Ferries Ecco per voi la promozione “mimosa”

redazione1

Con le Ferrovie Tedesche in vacanza senza pesi

anna.rubinetto
Please enter an Access Token