Viaggiare News
Crociere Suggeriti Trasporti

Un’Isola privata alle Bahamas in arrivo per MSC Crociere

[dropcap]C[/dropcap]ome alcune compagnie di crociere, anche MSC Crociere avrà a disposizione un’isola privata a lungo termine alle Bahamas a partire da dicembre 2017. Grazie a questa esclusiva operazione da parte della compagnia, i crocieristi potranno vivere una nuova esperienza esclusiva solo per loro.

L’isola Bahamiana in affitto per 100 anni

MSC Crociere aprirà a dicembre 2017 la nuova isola privata alle Bahamas, la futura riserva marina Ocean Cay MSC. Per fare tutto cio’, la compagnia di crociera italo-svizzera ha firmato un contratto di locazione per 100 anni con il governo bahamiano. Il contratto prevede l’utilizzo esclusivo dell’isola e il suo sviluppo, che passerà da un’economia di estrazione di sabbia ad una economia di conservazione delle risorse. L’isola si trova ad un centinaio di kilometri da Miami e a 32 kilometri dall’arcipelago di Bimini. Questa progetto che mira a trasformare l’isola in un posto paradisiaco per i visitatori, inizierà nel marzo 2016, dove saranno impiegati oltre 200 milioni di dollari, circa 183 milioni di euro. Questo è il prezzo da pagare per imporsi nell’universo competitivo delle crociere. Questo ambizioso piano, permetterà alla compagnia di estendere la sua esperienza anche a terra, al fine di far beneficiare ai suoi ospiti tutti i servizi messi a disposizione unito all’ambiente tropicale delle Bahamas durante le crociere a bordo di MSC Armonia, MSC Opera, MSC Divina e MSC Seaside, l’ultima nave della compagnia.

MSC Crociere fedele al suo concetto di eccellenza

Con una superficie di 38,5 ettari, un fronte mare di 11 400 piedi, suddiviso tra 6 spiagge indipendenti, la riserva marina Ocean Cay MSC è in lista per diventare la più grande isola privata della regione, appartenente ad una compagnia di crociera. Durante i lavori, MSC Crociere collaborerà con le autorità locali e con gli ecologisti al fine di creare una riserva marina esclusiva, rispettando l’ecosistema esistente. Come la compagnia è fedele alla sua concezione di eccellenza, l’isola sarà dotata di un ormeggio e di un pontile per agevolare le discese dalla nave dei passeggeri, al fine di poter tranquillamente entrare ed uscire. Numerose altre infrastrutture completeranno la restaurazione dell’isola, con bar, negozi, ristoranti e divertimenti. Tra le opere importanti della riserva Ocean Cay, figura un immenso anfiteatro che può ospitare fino a 2 000 persone e un posto dedicato alle ceremonie di matrimonio. Per gli amanti delle immersioni, l’isola presenta una laguna interna e per gli amanti delle passeggiate, ci sarà la possibilità di scoprire la natura interna dell’isola.

L’utilizzo di manodopera Bahamiana

Al fine di portare a termine questo progetto, MSC Crociere potrà contare su una manodopera locale, che integrerà in parte quella della compagnia navale. I lavoratori potranno usufruire di una scuola di formazione presso Nassau. Alla fine dei lavori previsti per dicembre 2017, le agenzie di crociere potranno inserire quest’ isola nella lista dei loro scali. Con questo progetto, MSC Crociere segue l’esempio di altre società come la Royal Caribbean in possesso dell’isola privata di Labadee-Haiti o della Norwegian Cruise Line con l’isola di Great Stirrup Cay alle Bahamas

CONDIVIDI:

Articoli simili

Con Air Dolomiti il pesce di lago diventa … pesce di cielo!

ugo

Partono i voli diretti di Neos tra Italia e Cina

ugo

Indeciso? Le destinazioni da non perdere in agosto

anna.rubinetto
Please enter an Access Token