10 esperienze nella Svezia occidentale estate 2016

Meta estiva preferita dagli svedesi, a sole due ore e mezza di volo da Milano, la Svezia occidentale è un vero e proprio angolo di paradiso. Che sia nel Bohuslän, l’arcipelago che si estende da Göteborg fino al confine con la Norvegia, oppure nelle terre del Dalsland, circondate da foreste e laghi, qui è possibile rigenerarsi, distendersi, fare passeggiate in armonia con la natura ed entrare in contatto con una popolazione calorosa. Grazie a esperienze naturalistiche, gastronomiche, culturali o sportive, dalle più rilassanti alle più intense, chiunque potrà sentirsi appagato.

Göteborg, seconda città del Paese e varco d’ingresso della regione, in estate si trasforma in una vera e propria perla verde e quanto a eventi culturali e gastronomici non ha proprio nulla da invidiare alla capitale. Da qui si parte alla scoperta della regione!

Di seguito, la nostra top ten di appuntamenti imperdibili tra cui scegliere in base agli interessi e ai desideri del momento:

  1. IN SELLA PER UN’ESPERIENZA TRA NATURA, ARTE E DESIGN

Prendersi del tempo e restare all’aria aperta per scoprire Göteborg e la regione, farsi avvolgere dalla bellezza dei paesaggi e fare il pieno di cultura: la bicicletta rimane il mezzo di trasporto più piacevole e sostenibile ed è possibile scegliere tra diverse soluzioni per soggiornare e partecipare a escursioni.

«Il soggiorno in bicicletta di Salt & Sill» comprende una notte nel primo hotel galleggiante della Svezia, il Salt & Sill, sull’isola di Klädesholmen, il noleggio di una bicicletta, una cartina dell’isola di Tjörn, un ingresso al Museo Nordico dell’Acquarello e al Parco delle sculture Pilane, la colazione e una cena. Percorso: 32 chilometri. Per una versione più esclusiva e più lunga, si può scegliere «Il soggiorno in bici sull’isola di Orust, da una costa all’altra».

Tre giorni dedicati all’esplorazione in bicicletta della costa ovest : tra costa e campagna, cena e alloggio prima all’hotel Lådfabriken, ricco di elementi di design e dal fascino vintage, poi al hotel di charme Slussens Pensionat. Percorsi divisi per giorno: 32, 36 e 38 chilometri.

Per chi lo preferisse, è possibile noleggiare una bicicletta per una giornata e partire con il proprio cestino da picnic alla scoperta delle isole più vicine a Göteborg: Styrsö, Asperö, Brännö… Un treno condurrà dal centro città fino alla costa, da cui si potranno raggiungere le isole in traghetto.

  1. TUTTO L’ARCIPELAGO, DA UN’ISOLAALL’ALTRA, CROCIERE A SCELTA!

Con poco meno di ottomila isole, la costa del Bohuslän può fregiarsi di un panorama unico : tradizionali villaggi di pescatori, paesaggi rocciosi, isolotti di granito, riserve naturali e cale ideali per fare un bagno o un picnic, oltre a ristoranti che propongono frutti di mare squisiti e hotel de charme. Quest’estate, la compagnia Strömma lancia una nuova crociera tra Göteborg e Grebbestad. Il magnifico M / S Wilhelm Tham, costruito nel 1912 per navigare sul Canale di Göta, che collega Göteborg a Stoccolma, lascerà per la prima volta il suo percorso tradizionale per costeggiare la costa ovest e fare sei scali. A bordo pensione completa. Soltanto in agosto.

Oppure si può scegliere la più abbordabile opzione mista proposta da Kulturbåtarna, che unisce mare e terraferma in una crociera, anch’essa di tre giorni, che, in quattro o cinque scali, condurrà i partecipanti dall’isola di Marstrand a Strömstad. L’alloggio è in hotel, mentre i pasti vengono serviti sia a bordo, che sulla terraferma.

  1. ESCURSIONI CON KAYAK DA MARE O DA LAGO

Voglia di grandi spazi, panorami spettacolari e comfort? Allora basta dirigersi verso l’arcipelago della costa occidentale per un’escursione di tre giorni a Väderöarna, il punto più occidentale al largo delle coste svedesi, ma anche il più soleggiato e quello maggiormente esposto al vento. Durante questo soggiorno relativamente tranquillo e adatto a tutti, i partecipanti potranno pagaiare tra le duecento isole della riserva naturale, ammirandone le acque limpide e le foche che popolano numerose l’area. Le serate e le notti saranno dedicate al riposo nelle camere del piccolo hotel Väderöarnas Värdshus, che propone, tra l’altro, cucina raffinata a base di pesce, una sauna e vasche idromassaggio all’aria aperta.

Per un’esperienza più rustica e un’escursione libera su acque calme e piatte, è possibile optare per un noleggio a proprio piacere presso il Silverlake Camp di Kråkviken, nel Dalsland. Questa è la regione delle foreste e dei laghi per eccellenza. Qui l’acqua è talmente pulita che la si può addirittura bere; inoltre, non di rado, è possibile scorgere delle alci. Il Silverlake Camp fornisce tutta l’attrezzatura, il materiale, le mappe e i consigli per percorsi e alloggi (ostello, campeggio o semplice hotel)!

 

  1. ”MEET THE SWEDES” –   INCONTRA GLI SVEDESI DELLA COSTA OCCIDENTALE

Meet The Swedes è un modo di unire un soggiorno in una casa svedese alla conoscenza degli svedesi. È possibile, per esempio, soggiornare in una tipica «stuga» (tradizionale casa di campagna in legno rosso), un appartamento , una casa, una camera presso la casa di un residente o in una casa su un isola personale! È possibile unirsi così agli svedesi in occasione di un succulento barbecue, un’escursione in barca nel meraviglioso arcipelago o una visita degli antichi villaggi siti sulla costa.

I membri di Meet The Swedes, tutti nel Bohuslän, forniranno i loro indirizzi e consigli su luoghi da non perdere e cose da fare e da vedere assolutamente! Sarà questa l’occasione ideale per farsi amici per la vita o, semplicemente, due chiacchiere in maniera rilassata e piacevole con degli svedesi.

Schermata 2016-05-09 alle 17.32.45

  1. TUTTI ALLA FESTA DEL GAMBERO!

La festa del gambero è una delle tradizioni più gioiose e divertenti in Svezia e annuncia la fine dell’estate. Celebrata in agosto, durante questa festa tra amici o in famiglia si canta e si gustano deliziosi gamberi, il tutto accompagnato da birra o acquavite di diversi gusti. L’albergo Väderöarnas Värdshus sulle isole Väderöarna organizza una pesca al gambero per gli ospiti. A seguire, cottura dei gamberi in una tipica rimessa per barche da pesca, decorata magnificamente per l’occasione e festeggiamenti al ritmo di canzoni conviviali. Inclusi nel prezzo: una notte in camera doppia, accesso alla sauna e alle vasche idromassaggio, trasferimento in barca e prima colazione. Tra il 19 agosto e il 25 settembre.

Oppure, perché non andare nell’entroterra per pescare gamberi nel Canale di Göta, che attraversa la Svezia da ovest a est? Attività ricreativa, non impegnativa, originale, a cui si unisce la calma dei luoghi e un costo più abbordabile. Basta, infatti, lasciar cadere in acqua le trappole dall’argine del canale e tornare più tardi quando fa buio con una carriola e una torcia per recuperare il pescato. Il soggiorno, inclusa la pesca ai gamberi proposta dall’Hôtel Norrqvarn, comprende pernottamento, trappole, esche e gamberi appena cotti da asporto.

  1. FARE IL PIENO DI ARTE! STREET ART E ARTE NELLA NATURA

Artscape (dal 25 luglio al 14 agosto) è un progetto internazionale di street art a Göteborg. Per tre settimane, diciassette artisti internazionali e sette artisti svedesi creeranno opere d’arte gigantesche e permanenti su diversi edifici nei dieci quartieri principali della città. Per l’occasione, verranno organizzati forum, workshop e letture aperti a tutti. Sarà possibile risalire all’ubicazione delle opere con una cartina individuale, oppure con visite guidate organizzate durante il festival della cultura Kulturkalaset .

Situata a 62 chilometri a est di Göteborg, la città di Borås organizza una Biennale Internazionale di Scultura (dal 20 maggio al 18 settembre) che riunisce quindici sculture in tre luoghi chiave del centro città, attorno alla tematica della trasformazione urbana e dell’influenza dell’arte sulla nostra nozione di spazio pubblico. Si può partecipare a una visita guidata dedicata alle opere di  street art permanenti, realizzate durante la scorsa edizione del festival di street art No Limit Borås 2015.

Sull’isola di Tjörn, a Pilane, sarà possibile ammirare opere d’arte contemporanea realizzate da artisti di fama internazionale all’interno di uno scenario ricco di elementi culturali e storici. Si tratta di uno dei siti storici della Svezia tra i meglio posizionati, in piena natura, con dolmen e altre formazioni risalenti all’Età del ferro e della pietra. Dalla cima delle colline, tra due sculture o installazioni, si può godere di una veduta impareggiabile sul mare e sull’arcipelago del Bohuslän.

 

  1. PER GLI AMANTI DI GIALLI: LA FJÄLLBACKA DI CAMILLA LÄCKBERG

A un’ora e mezza di auto a nord di Göteborg, è possibile scoprire la Fjällbacka della giallista best seller Camilla Läckberg, con la visita guidata Sulle tracce di Camilla Läckberg. Questa visita permetterà ai visitatori di passare in rassegna le diverse scene del crimine fittizie sulle quali indaga l’eroina Erika Falck:  la chiesa di Fjällbacka, piazza Ingrid Bergman, il negozio di ferramenta di Berit, l’hotel ristorante Stora Hotellet Bryggan e Kungsklyftan (la Breccia del Re). Tutti i venerdì e i sabati alle 14.00 e alle 17.00, in inglese. Durata: 45 minuti. È richiesta la prenotazione.

Il villaggio di pescatori di Fjällbacka, con le sue case di antica costruzione e le capanne dei pescatori in legno rosso, le sue pittoresche viuzze, il suo arcipelago mozzafiato e l’area circostante, è già di per sé anche, e soprattutto, una meta unica è molto apprezzata.

Il 29 settembre uscirà il prossimo giallo della Läckberg in italiano: Il Domatore di leoni.

 

  1. VISITA AL MUSEO NORDICO DELL’ACQUARELLO

A Skärhamn, piccolo villaggio di pescatori sull’isola di Tjörn, si trova il  Nordiska Akvarellmuseet, una vera gemma, sia per la sua posizione idilliaca, che per la sua architettura, per il suo ristorante, il Vatten, e per la qualità delle mostre. A parte la collezione di opere di un centinaio di artisti contemporanei, al momento il posto d’onore lo occupa Walt Disney con il primo sbarco europeo della mostra Disney’s Art of Storytelling: tavole originali (schizzi e acquarelli) dei cartoni animati più vecchi realizzati dai celebri studios d’animazione, opere legate ai lungometraggi più recenti e alle proiezioni. Fino al 4 settembre. Gli artisti che si trasferiranno temporaneamente qui o i visitatori fortunati avranno la possibilità di affittare piccole capanne di legno sull’acqua del museo, di fronte alla struttura! Nordiska Akvarellmuseet

 

  1. ALLA SCOPERTA DEI FESTIVAL ESTIVI A GÖTEBORG: WAY OUT WEST E IL FESTIVAL DELLA CULTURA

Jamie XX, Sia, Seinabo Sey, Massive Attack e PJ Harvey sono solo alcuni dei grandi nomi che si esibiranno al Way Out West (dall’11 al 13 agosto), uno dei più grandi festival europei che è giunto quest’anno alla sua decima edizione. Il festival si svolge nel parco più amato dagli abitanti di Göteborg, Slottsskogen. Questo festival eco-friendly organizza, in parallelo, anche una serie di concerti eclettici in club e centri culturali della città, sotto il nome di «Stay Out West».

Forte di oltre vent’anni di attività e della sua fama, Kulturkalaset (dal 16 al 21 agosto) rientra tra i più importanti festival culturali scandinavi. Il festival si svolge a Göteborg, in pieno centro. Qui strade, piazze e altri luoghi pubblici ospiteranno una vasta gamma di eventi culturali di tutti i generi. In programma: opera, arte, artigianato, musica, carnevale, teatro, spettacoli di strada, letteratura, cinema, mix di culture culinarie, ecc. Artisti locali e internazionali vi prendono parte. Aperto a tutti, ingresso gratuito.

Schermata 2016-05-09 alle 17.29.13 

  1. UN TUFFO NELLA CULTURA DEL ”FIKA”

Nella cultura svedese, “fika” indica una pausa caffè tra amici, accompagnata da pasticcini, ed è un momento tipico della vita quotidiana in Svezia, in ufficio, a casa o al bar. Alingsås, deliziosa cittadina situata a pochi passi da Göteborg, ha una fiorente cultura del “fika” ed è celebre per la sua particolare storia ricca di caffè e panifici di lunga data. Oggi, la città conta circa trenta caffetterie, tre delle quali rientrano nella prestigiosa White Café Guide guida di riferimento in ambito culinario svedese. E allora perché non partecipare a una visita guidata del fika ad Alingsås per scoprire tutto su questa antica tradizione e lasciarsi trasportare da questo stile di vita tipicamente svedese. Nella visita sono inclusi due caffetterie, presenti all’interno della White Café Guide, l’Ekstedts bakery & café e il Nygrens Café, la degustazione della celebre girella alla cannella (la kanelbulle), oltre che di tartufi, pasticcini e biscotti. Tutti i sabati alle 11.00, fino al 29 ottobre.

Göteborg, con il più alto numero di caffetterie per chilometro quadrato in tutta la Svezia, è la città del “fika” per eccellenza. Qui, non si deve perdere quello che la White Guide 2015definisce la «miglior caffetteria in tutta la Svezia », Da Matteo, che serve pasticcini fatti in casa e un delizioso caffè  torrefatto sul posto. Sempre a Göteborg si può provare la più grande kanelbulle al mondo al Café Husaren.

 

[information] www.westsweden.com –  www.gothenburg.com[/information]

 

By | 2016-05-09T17:44:55+00:00 maggio 2016|Destinazioni, Europa|