News tecnologia

VizEat: 10 città da vivere e da gustare nel Carnevale 2016

VizEat, il leader europeo del social eating, propone per il carnevale una selezione di 10 città da esplorare e vivere come una persona del posto. Tra un festeggiamento e l’altro potrete gustare i sapori autentici offerti dagli host che apriranno le loro case, imbandiranno la tavola e vi sveleranno tutti i segreti per scoprire davvero la città.

“Il carnevale è la festa dove tutto è concesso, anche a tavola” spiega Ester Giacomoni, country manager di VizEat in Italia. “Se siete tra coloro che aspettano solo un pretesto per partire e scoprire una nuova cultura, Carnevale è il momento perfetto. Scegliere di vivere un’esperienza culinaria con i nostri host non è solo decidere dove e cosa mangiare. Vuol dire scegliere di farsi raccontare la destinazione da chi la conosce meglio, i suoi abitanti, e apprezzarla anche per i suoi sapori. Da Venezia a Nizza, passando per moltissime città nostrane ed europee, avrete l’imbarazzo della scelta. E se proprio non sapere decidervi, date uno sguardo ai menù proposti dai nostri host, e lasciatevi ispirare dal vostro piatto preferito.”

Questa la selezione delle città proposte da VizEat per vivere il Carnevale all’insegna del buon cibo.

  1. Viareggio – Toscana (7 Febbraio – 5 Marzo) – Una delle mete più amate d’Italia dove trascorrere i giorni di Carnevale. Questa località balneare richiama ogni anno migliaia di visitatori che si riuniscono lungo la ‘Passeggiata a Mare’ per partecipare alla festa con costumi e trucchi stravaganti. Dopo aver ammirato le sfilate a tema e i carri di cartapesta, potrete proseguire i festeggiamenti a Lido di Camaiore (25€ a persona) con una cena di cucina fusion internazionale dove assaggiare alcune specialità toscane.
  2. Venezia – Veneto (23 Gennaio – 9 Febbraio) – Famosa per la sua laguna e per il suo fascino senza tempo, Venezia vi catturerà con le maschere più belle del mondo, fatte accuratamente a mano e dagli artigiani locali. Se amate un soggiorno all’insegna di ciò che è davvero tipico, potete visitare la ‘citta dei ponti’ con una gita in gondola e terminare la giornata con il risotto di Lucia (20€) o con i cicchetti locali e la pasta fatta in casa di Massimo (37€ a persona
  3. Acireale – Sicilia (30, 31 Gennaio e 4 – 9 Febbraio) – Ad Acireale potrete apprezzare il vero folklore delle isole. Manifestazioni autentiche e coinvolgenti con carri allegorici, mostre e concerti vi accompagneranno nello splendore del barocco siciliano. Per immergervi a pieno nell’inconforndibile tradizione siciliana, provate la cucina a base di pesce di Urania (40€ a persona) che vizierà gli ospiti con le sue famose bavette ai ricci di mare e croccanti di moscardini fritti macinati a mano.
  4. Colonia – Germania (Novembre – 10 Febbraio) – A Colonia vi aspetta l’appuntamento più folle della Germania. Un evento per tutte le età che coinvolgerà soprattutto i bambini e i ragazzi nella domenica di Carnevale, e che raggiungerà il suo apice con il Rosenmontag – il Lunedì delle Rose – e il famoso rogo di “Nubbel”, un pupazzo di paglia. Ma terminata la giornata, perché fermare le celebrazioni? Continuate a festeggiare con il un menù tutto internazionale di Hanna (22€ a persona) o con le le tapas vegetariane di Christian (23€ a persona).
  5. Santa Cruz de Tenerife – Canarie (3 – 14 Febbraio) – Si aprono le danze con il Carnevale più ballerino d’Europa, ricco di performance uniche che coloreranno le vie della città. I concerti di musica locale e sudamericana non sono l’unica cosa che vi farà vivere la festa come veri spagnoli: le svariate proposte culinarie di Yuna e Betta (30€ a persona) che propongono il tipico lomo de cerdo con manzanas y calvados o le costillas de cerdo con papas y piñas di Ana (14€ a persona), sono quello che vi ci vuole per immergervi nella vera atmosfera spagnoleggiante.
  6. Nizza – Francia (13 – 28 Febbraio) Da non perdere le sfilate e gli spettacoli dell’evento invernale più importante della Costa Azzurra. Con oltre 1000 musicisti e ballerini da tutto il mondo, la promenade francese si abbellirà con scenari unici e fiabeschi, allestiti apposta per il Carnevale. Per concludere un’ esperienza da sogno ci sono le proposte fresche e leggere della giovane Gwendoline (20€ a persona) e di Kathleen (30€ a persona).
  7. Maastricht – Paesi Bassi (7 – 9 Febbraio) L’euforia della festa comincia la domenica di Carnevale quando i carri partono per la sfilata per le strade di Maastricht. Se dopo il frastuono delle bande musicali avete voglia di rilassarvi in un’atmosfera casalinga e accogliente, di rilassarvi e soddisfare anche il vostro palato con una cucina sana dove prevalgono gli ingredienti biologici, come quella di Ann vi aspetta con i suoi piatti preparati con ingredienti biologici ispirati alla cucina tipica regionale e mediterranea (40€ a persona).
  8. Rethymno – Creta (12 Marzo) Rethymno è considerata una delle isole più belle del mediterraneo, e il Carnevale è il momento in cui viene tradizionalmente celebrata la sua storia, con evocazioni di balli romantici e di cacce al tesoro. La creatività, la gioia e il divertimento tipici delle celebrazioni sono gli stessi ingredienti dei piatti di Androniki (20€ a persona), che sarà felice di accogliervi per pranzo con piatti locali cotti nel forno a legna, prima di lasciarvi alla sfilata più affollata di Carnevale: la parata notturna.
  9. Lisbona – Portogallo (Febbraio) La capitale Portoghese con più di tre milioni di abitanti vi accoglierà a braccia aperte per festeggiare il grande evento di Carnevale. Per cinque giorni la città sarà illuminata da luci colorate e sfilate di carri bizzarri. Da non perdere nelle giornate di sole sono i bellissimi parchi di Lisbona, dove Silvia vi potrà proporre un pic-nic vegetariano (25€ a persona) per un break rilassante. Se preferite invece godervi una vera cena portoghese vi raccomandiamo il musicista e chef André che propone piatti davvero succulenti il gratin di scampi e spinaci (30€ a persona).
  10. Cadice – Spagna (4 – 14 Febbraio) Per godervi tutto il calore della Spagna e avete voglia di una viaggio unico e divertente, vi basterà mettere in valigia una maschera e tutta la vostra energia e partire per Cadice. In questi undici giorni di Carnevale non ci si ferma mai, e tutta Cadice si trasforma, tra maschere e concerti. Se dopo aver ballato e ammirato vi viene un certo languorino, viziatevi con una cena vista mare da Susana (30€ a persona) che preparerà piatti tipici come la paella o (se l’Italia vi manca davvero troppo) persino nostrani come gli antipasti tipici della cucina napoletana.

Info: www.vizeat.com

Giovanni Scotti

Articoli simili

Con il concorso “Comuni Fioriti”, Borghi Autentici d’Italia (BAI) insieme ad Asproflor ed ATL Distretto Turistico dei Laghi per abbellire l’Italia

redazione1

Le scelte vacanziere degli italiani secondo il centro studi del TCI

anna.rubinetto

Le vacanze ai tempi della sharing economy

redazione1