Trascorrere le festività natalizie nella terra degli aborigeni

L’Australia più selvaggia e incontaminata, il Northern Territory, culla della cultura degli aborigeni. Il top end e il Red center, una regione dove è il deserto a farla da padrone, tant’è che la densità di popolazione è inferiore ai 2 abitanti ogni 10 chilometri quadrati ed è concentrata per la metà nel capoluogo, Darwin. Popolazione che è rappresentata da più di 100 nazionalità, con una forte presenza di nativi australiani. Chi vuole vivere una vacanza nel segno  dell’avventura qui non rimanerrà deluso. Perché questo è il territorio  dei parchi e delle cascate, degli altipiani e dei paesaggi dove l’orizzonte è infinito. Il Northern Territory è il paradiso degli amanti del trekking quanto di quelli della pesca, delle passeggiate a cammello e delle crociere fluviali, delle escursioni in mountain bike o in canoa, del bird watching e dei voli panoramici in mongolfiera. E, ovviamente, degli appassionati di fotografia.

A dicembre il clima del Northern Territory è ottimale per garantire una bella vacanza all’aria aperta. Un modo insolito di trascorrere il periodo natalizio con un viaggio indimenticabile e unico. Un’ottima base per questa vacanza all’insegna dell’avventura è costituita dalle strutture dell’Ayers Rock Resort presso l’Uluru Kata Tjuta National Park,  che offrono confort, logistica ottimale per visitare le bellezze del Northerrn Territory, attività per adulti e bambini. Oltre alle attività promosse all’interno della struttura, che per il periodo natalizio non mancano di subire adattamenti per festeggiare l’evento nel rispetto delle tradizioni, il Parco Nazionale Uluru/Kata Tjuta offre la possibilità di scoprire la cultura aborigena e la natura incontaminata. L’Ayers Rock Resort mette inoltre a disposizione  un Astro Hub  che consente di  imparare a riconoscere le stelle, i pianeti, le galassie, la teoria del Big Bang e altro ancora. Divertimento garantito per grandi e bambini. Le attività del resort sono congeniate in modo da rispettare in toto la cultura aborigena. All’ Ayers Rock Resort  è possibile ammirare i dipinti eseguiti con la tradizionale tecnica dei dot point direttamente dagli artisti della comunità aborigena Mutitjulu, come anche visitare il Wintjiri Arts & Museum e conoscere la cultura Anangu, i tradizionali custodi di Uluru. Un’altra proposta dell’Ayers Rock Resort è rappresentata dalla Guided Garden Walks, passeggiata culturale per scoprire la flora locale, tra cui i bush tucker utilizzati dai nativi australiani sia a scopo curativo che gastronomico.

Per vivere il periodo natalizio come a casa l’Ayers Rock Resort  organizza cene ed eventi, mercatini natalizi e spettacoli con danzatori aborigeni Putitja. Non manca ovviamente il cenone di capodanno con i piatti tipici del Northern Territory.

Per ulteriori informazioni: www.ayersrockresort.com.au

 

Danilo Sacco

By | 2015-12-15T08:38:19+00:00 dicembre 2015|Americhe, Destinazioni|