Musei, la Tahiti che non ti aspetti

Per il turista italiano Tahiti è sinonimo di spiagge incontaminate, acque cristalline uniche al mondo e un’entroterra lussureggiante tutto da vivere. Pochi sanno però che ci sono anche stimolanti percorsi culturali e artistici resi possibili da interessanti collezioni permanenti ed esposizioni temporanee.

Le gallerie di Tahiti dispongono di dipinti, sculture, fotografie e molte altre opere di grandi artisti contemporanei: Gotz, Detloff, Deloffre, Bousquet, Mancarelli, solo per nominarne alcuni. Molti degli artisti vivono proprio sulle Isole di Tahiti e sono sempre lieti di accogliere i visitatori nei propri laboratori.

Perché allora non sottrarre un giorno allo snorkeling, e visitare uno dei seguenti musei?

Museo di Tahiti e le sue Isole

Il Museo di Tahiti e le sue Isole è considerato uno dei più bei musei del Sud Pacifico.

Aperto dal martedì alla domenica, il Museo ospita retrospettive, mostre di arte contemporanea e di fotografia, oltre a una ricca collezione che ripercorre la storia polinesiana, dalla formazione delle isole fino ai giorni nostri, attraverso alcune rare collezioni di manufatti e suppellettili finemente intagliati.

Museo Paul Gauguin e giardini botanici

Il museo, aperto tutti i giorni dalle 9 alle 17, trasporta il visitatore in un viaggio inimitabile attraverso la vita e le opere di Paul Gauguin, il celebre pittore francese che trascorse gran parte della sua vita proprio sulle Isole di Tahiti, che hanno saputo, con la loro natura, le tradizioni e gli abitanti locali, ispirare moltissime delle sue opere più apprezzate.

Il Museo è immerso nel verde di bellissimi giardini botanici, inaugurati dal botanico americano Harrison Smith (da cui i giardini prendono il nome) intorno al 1919 e che ospitano oggi migliaia di varietà di alberi tropicali, piante e fiori, tra cui bamboo, banani e palme.

Museo della Perla

Il Robert Wan Pearl Museum di Tahiti è l’unico museo al mondo interamente dedicato alle perle. L’esposizione racconta la storia e la coltura della perla attraverso numerose epoche e civiltà. Oltre a un’affascinante esposizione su alcune delle perle più preziose del mondo, la mostra illustra il ruolo che questo piccolo gioiello del mare ha avuto nel corso del tempo nell’arte, nella storia, nella mitologia e nella religione.

Il museo è aperto dal lunedì al sabato e l’ingresso è gratuito.

James Norman Hall Home

Il James Norman Hall Home è dedicato a uno dei più famosi autori locali. Hall fu co-autore del romanzo La Tragedia del Bounty (Mutiny on the Bounty) e scrisse molte altre storie sui mari del sud. La sua dimora è stata mantenuta esattamente come si presentava negli anni in cui Hall viveva a Tahiti, dal 1920 al 1951. I visitatori possono ammirare la sua scrivania originale, una grande collezione d’arte e la sua biblioteca privata, che conta oltre 3.000 volumi. Dopo la visita, i turisti possono degustare un thè nella caratteristica sala con giardino della struttura, all’ombra di uno spettacolare albero di mango.

Marae, monumenti e monoliti

É possibile scoprire il passato e la storia dell’isola di Tahiti anche girovagando tra le sue strade e le sue verdi vallate. Le marae, luoghi sacri utilizzati nelle antiche società polinesiane per eventi sacri e sociali, sono reperibili soprattutto nelle valli dell’entroterra. Ne esistono diverse dozzine, molte delle quali sottoposte a una meticolosa ristrutturazione e nascoste in luoghi lontani dai siti più frequentati. La valle di Maroto ospita un vasto complesso archeologico a testimonianza degli insediamenti umani sorti nel cuore di Tahiti molto prima dell’arrivo dei missionari.

La storia degli ultimi tre secoli ha lasciato molti monumenti e siti da esplorare, tra cui Marea Ārahurahu, Point Venus e il suo faro, la tomba di Re Pōmare V ad ‘Ārue, la Piscina della Regina (Giardini dell’Assemblea della Polinesia francese), la Cattedrale di Pape’ete e il percorso Monoi. Un itinerario con 20 soste attorno a Tahiti conduce alla scoperta dei segreti nascosti in questo splendido luogo tropicale. Per maggiori informazioni, visitare il sito www.monoiaddict.com.

Maggiori informazioni su www.tahiti-tourisme.it e www.maisondelaculture.pf

Ugo Dell’Arciprete

By | 2015-09-08T10:20:58+02:00 Settembre 2015|Destinazioni, Oceania-Antartide - Artico|