Chiude la stagione estiva di Cervino2015 -Désarpa il red carpet delle mucche valdostane

Chiude la stagione estiva di Cervino2015 -Désarpa il red carpet delle mucche valdostanePer chiudere in bellezza la stagione estiva di Cervino2015 – manifestazione dedicata ai festeggiamenti dei 150 anni dalla conquista del Cervino – ci voleva una sfilata come la Désarpa, in programma a Valtournenche domenica 27 settembre, con un prologo sabato 26 settembre.

La spettacolare transumanza delle famose (e bellissime) mucche valdostane pezzate rosse che dagli alpeggi tornano a valle, vestite dei loro tipici “bosquets”, ornamenti tipici e coloratissimi, come vuole la tradizione della regione, vedrà coinvolti 1500 capi di bestiame tra cui 1000 pecore che fanno di questa discesa delle mandrie, la più “grande” delle Alpi, una passerella da Guinness dei primati!

Ma è lo spettacolo in sé ad offrire uno spaccato di vita agreste in montagna che ben si collega alle celebrazioni del “centocinquantenario del Cervino”. Le biografie raccontano che Jean Antoine Carrel, e con lui i “Votornèn” che il 17 luglio 1865 per primi salirono in vetta alla Gran Becca dalla via italiana erano, oltre che ottimi arrampicatori, prima di tutto pastori e agricoltori, figli della loro terra e di essa rispettosi poiché ne traevano sostentamento.

La Désarpa è infatti uno dei simboli di questa regione che da 150 anni prosegue la tradizione degli Alpeggi mantenendo intatti i metodi originali della lavorazione di burro e formaggio (Fontina DOP e altri) nelle casere.

Un finale decisamente suggestivo quello della transumanza di domenica 27 settembre che vedrà le mucche – accompagnate eccezionalmente da pecore, cavalli, caprette, cani della razza Bovaro del Bernese ed equini dalla Savoia de “La Route des Tommes” – protagoniste di un evento unico nel suo genere.

Un elogio alla terra della Val d’Aosta, a uomini e animali che ne hanno fatto grande la storia e che hanno fatto conoscere in tutto il mondo la Valtournenche e le Guide del Cervino, in un racconto continuo che si ripete ogni anno, ripercorrendo la vita dei malgari, testimoni assoluti di una filiera agroalimentare che dura da secoli.

La Désarpa, per la sua importanza storica e culturale, è sostenuta dal patrocinio e dal supporto della Regione Valle d’Aosta, del Comune di Valtournenche e dell’AREV (Associazione Regionale Allevatori Valdostani).

 Programma
Gli eventi collaterali alla Désarpa in occasione di Cervino2015

L’edizione 2015 è un appuntamento decisamente speciale per la Désarpa, poiché si tiene domenica 27 settembre, all’interno del calendario di eventi per i 150 anni dalla conquista del Cervino, ecco perché insieme alla transumanza più grande delle Alpi, si potrà assistere a numerosi eventi collaterali.

In primis la musica con i “Trouveur Valdoten”, i “Walser Blaskapelle”, il “Corps Philharmonique de Chatillon”, la “Società Filarmonica di Fènis”, la “Banda Musicale di Pont Saint Martin”, la “Banda Musicale di Montjovet”. Lungo il percorso non mancheranno punti gratuiti di ristoro, con degustazioni di prodotti tipici: ghiotto antipasto per un pranzo “tutto valdostano” preparato dalla Pro-loco “Lo Coer di Votornen” presso il Palatenda in località Clou (a Maen, poco sotto Valtournenche, servizio navetta gratuito), dove per l’occasione sarà anche allestito un mercatino dell’artigianato locale e agroalimentare, a “KM. 0”, “Lo Tsaven” (della serie: Campagna Amica a cura della Coldiretti Valle d’Aosta), oltre ad un’esposizione di campanacci, vere e proprie opere d’arte per qualità d’incisioni e decori.

Da non perdere (ore 14.00 circa, sempre in località Clou) la “Batailles de Reines non gravide” (il regolamento ammette solo mucche non gravide), sfida incruente tra queste bovine, “Regine” del proprio alpeggio. E a seguire, ancora musica, per ballare in compagnia con spaghettata finale la sera.

La Désarpa di Valtournenche ha però un suo importante prologo anche nella giornata di sabato 26 settembre con l’apertura (ore 15.30) straordinaria della mostra permanente, aperta a tutti, della “Maison de l’Alpage au coeur des Alpes” (Valtournenche, Rascard d’Entrèves, via Roma n.80) e con la presentazione, a cura della Biblioteca di Valtournenche, del libro “Valle d’Aosta” di Davide Jaccod, con foto di Enzo Massa Micon e Moreno Vignolini (Valtournenche, Sala Consigliare, ore 17.00, ingresso libero).

Desarpa, dagli alpeggi a valle, si chiud e la stagione estiva di Cervino2015

By | 2020-03-09T18:12:06+00:00 settembre 2015|Eventi|