News Usi e Costumi nel mondo

In Val d’Aosta per lo Skyway

In Val d’Aosta per lo SkywayLa Val d’Aosta è meta imperdibile quest’anno, con la famosa Skyway, appena inaugurata e già apprezzata da migliaia di visitatori italiani e stranieri.

Una sfida ingegneristica che porta in quota: a 2.200 metri c’è la stazione intermedia con due ristoranti, una sala conferenza/cinema, lo shopping center e il giardino botanico alpino Saussurea con oltre 800 specie di piante diverse, a 3500 metri si arriva a Punta Helbronner, un cristallo incastonato nei ghiacciai, il punto più vicino alla vetta del Monte Bianco.
La terrazza circolare di 14 mt di diametro grazie alle ampie vetrate permette di godere del panorama delle grandi 4000 delle Alpi occidentali anche nelle giornate con meteo sfavorevole.
La nuova funivia tra le più alte al mondo, con cabine ad alta tecnologia, ruotanti a 360°, che consentono di godere di un panorama unico sulla catena del gigante d’Europa, è un’attrazione che spinge a riscoprire le bellezze della regione. www.montebianco.com

Castelli, forti, vigneti, e una ricca storia di nobili famiglie legate ai Savoia.

Per visitare questo piccolo affascinante mondo, eccellente la scelta del Saint-Vincent Resort & Casino, che, in posizione centrale, offre i must di un polo leisure, all’insegna dello stile, del benessere, del gioco, dell’alta gastronomia.


Il cuore del complesso è sicuramente il Grand Hotel Billia che vanta la classificazione di cinque stelle lusso.


Costruito i primi del ‘900, e considerato edificio storico, è stato da poco ristrutturato e riportato al suo splendore iniziale ed è affiliato al prestigioso marchio “The Leading Hotels of the World”, unica struttura in Val d’Aosta.

Anche il Parc Hotel Billia quattro stelle membro di “Design Hotel”, offre stile e ricettività di altissimo livello.

I due hotel sono collegati da un tunnel alla parte ludica del Resort, ossia il Casino de la Vallée, tra le più importanti e prestigiose case da gioco europee che si sviluppa su 3.500 metri quadrati di superficie con circa 100 tavoli da gioco, 600 slot machine, sala Privée, bar, sale fumatori.


Affascinante la storia del Grand Hotel Billia, ultracentenario, legato al nome di un imprenditore di successo che agli inizi del ‘900 aveva sviluppato a Saint Vincent il turismo termale di aristocratici e alto borghesi.


E la storia delle acque benefiche di Saint Vincent, scoperte già nel 1770, e rinomate sia per la loro azione equilibratrice e regolatrice dell’apparato digerente, sia per curare le infiammazioni croniche delle vie aeree, continua nello splendido centro wellness L’Eve del Grand Hotel Billia.


L’Eve si estende per 1.700 metri quadri e offre 6 beauty room, il percorso Kneipp, una piscina, che prosegue all’esterno, circondata dai lettini con vista sulla montagna; una vasca idromassaggio con cascata cervicale, bagno turco di marmo con cromoterapia, sleeping room con cromoterapia, biosauna in legno, sauna finlandese, cascata di ghiaccio per effetto scrub, doccia tropicale con profumi di frutti, doccia di nebbia profumata, doccia di acqua calda e fredda per tonificare ed energizzare, zona relax con tisaneria e frutta secca, palestra con macchinari di ultima generazione, collegati alla rete Internet per approfittare di tutte le funzionalità e collegamenti che la stessa può offrire in tempo reale.

www.saintvincentresortcasino.it

Franca D.Scotti

Articoli simili

Igi&Co per un viaggio Glam – Chic

redazione1

trivago lancia il concorso WorldTrip su Facebook

anna.rubinetto

Oktoberfest 2013: trucchi e consigli di KAYAK.it per i veri cacciatori di offerte!

anna.rubinetto
Please enter an Access Token