Viaggiare News
News tecnologia

Città universitarie – Le migliori 8 da scoprire con quiete estiva

Città universitarie: scatenate durante l’anno, bucoliche in estate

L’estate, in coincidenza con la fine dell’anno accademico, é il momento migliore per scoprire, in tranquillità e quiete, il fascino delle principali città universitarie europee.

Un “miracolo” che, in alcune città, si ripete al termine di ogni anno accademico. gli studenti preparano le valigie e la città, magicamente, si svuota ed acquista un fascino diverso ed invisibile durante qualsiasi altro periodo dell’anno.
L’estate é indubbiamente la stagione ideale per visitare queste città e lasciarsi incantare dal loro fascino storico e dalla loro ricchezza culturale.
Scoprire città patrimonio dell’umanità come Coimbra o Bamberg o perdersi nei vicoli medievali del centro storico di Padova.
Uniplaces, la piattaforma di alloggi per studenti, ha selezionato 8 città universitarie da scoprire e godersi nella quiete dei mesi estivi.

Salamanca (Spagna)
La città universitaria più antica di Spagna. Durante tutto l’anno le sue strade ed il suo centro storico sono invase da studenti, tanto di giorno quanto di notte; in questo ateneo hanno studiato alcuni tra i più illustri intellettuali spagnoli tra i quali Antonio de Nebrija, Calderón de la Barca o Miguel de Unamuno solo per citarne qualcuno.
Salamanca vanta uno degli ambienti universitari più vivaci di Spagna e la sua famosa Nochevieja fa scatenare ogni anno migliaia di studenti.
La quiete estiva di Salamanca é invece perfetta per visitare in tranquillità gli splendidi chiostri ed edifici dell’università, Plaza Mayor, la famosa Casa de las Conchas e le sue pittoresche cattedrali.

Coímbra (Portogallo)
Meglio nota come “la città della conoscenza”, Coimbra può contare su una della università più antiche del mondo, i cui edifici sono stati decretati patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Le antiche e curiose tradizioni universitarie chiamate praxe sono anche molto vive, si tratta di confraternite di studenti riconoscibili dalle uniformi un po´inquietante poiché simili ad un saio nero con tanto di cappuccio.
La tradizione universitaria di Coimbra é talmente forte che il principale evento turistico, chiamato Queima das Fitas, coincide, a fine maggio, con le celebrazioni per la fine dell’anno accademico.
A partire da giugno la città cade in una specie di tranquillo letargo estivo, é questo il momento ideale per visitare Coimbra, la sua impressionante biblioteca Joanina, la sua imponente cattedrale e la sera rilassarsi nella quiete nel suo giardino botanico sorseggiando un caffè con una splendida vista sul fiume.

Padova (Italia)
La seconda città universitaria più antica d’Italia, Padova attira ogni anno migliaia di studenti desiderosi di studiare nelle stesse aule e camminare negli stessi chiostri che secoli fa videro la presenza di Galileo, Dante e Petrarca.
Un quarto degli abitanti di Padova sono studenti universitari, durante l’anno accademico l’ambiente é a dir poco vivace.
In estate la città di svuota, é decisamente il momento giusto per una visita.
Nella quiete estiva é possibile apprezzare al meglio l’architettura del centro storico e visitare, senza fare file chilometriche, le numerose gallerie e musei che traboccano di opere d’arte; la cappella degli Scrovegni con i sui affreschi di Giotto, il Palazzo della Regione e la Basilica di San Antonio da Padova mostrano tutta la loro maestosa bellezza.
Anche la temperatura estiva a Padova é perfetta per godersi un tradizionale Spritz seduti ai tavolini all’aperto dei bar del centro.

Nottingham (Inghilterra)
Resa nota dalla leggenda di Robin Hood, Nottingham é oggi una delle città universitarie più note d’Inghilterra.
Nonostante non sia una città grandissima, più contare su due importanti università ed un’atmosfera vivace ed una vita notturna di primo livello.
Qui é possibile bere una pinta di birra al Ye Olde Trip to Jerusalem, che afferma di essere il pub più antico d’Inghilterra, fondato nel lontano 1189.
In estate Nottingham si trasforma in una città fantasma e non stupisce che sia anche stata votata la città stregata del 2013.
Con la città vuota, il castello, le mitiche Galleries of Justice ed i giardini Wollaton Hall and Park sono luoghi tutti da scoprire.

Lovaina (Belgio)
Il principale centro universitario delle Fiandre e l’università cattolica più antica del mondo che può vantare tra i suoi alunni addirittura Erasmus da Rotterdam.
A settembre, in coincidenza con l’inizio dell’anno accademico, la popolazione aumenta del 20% e le strade e locali si riempiono di giovani.
Durante i mesi estivi la città é tranquilla tranne per due degli eventi più famosi di Lovaina ovvero il festival di Beleuvenissen a luglio ed il Marktrock uno dei festival rock urbani più famosi d’Europa.
Gli edifici attorno alla piazza centrale, il Municipio, la Chiesa di San Pedro, e la maestosa biblioteca universitaria sono luoghi perfetti per una visita magari prima di fermarsi a sorseggiare una Stella Artois, birra famosissima in tutto il mondo ed originaria proprio di Lovaina.

Bamberg (Germania)
Con le stradine del suo centro storico ed i tetti a spiovente dal tradizionale colore rosso, Bamberg é ormai meta turistica affermata e la parte medioevale della città é diventata patrimonio Unesco.
Anche grazie alle sue piccole dimensioni, gli studenti universitari hanno incrementato notevolmente la popolazione di Bamberg.
Non é sicuro se molti studenti hanno scelto questa cittadina tedesca per la qualità dell’insegnamento o per il piccolo record detenuto da Bamberg nella cui regione si contano 200 birrifici, dieci della quali nella cittadina stessa.
Grazie all’assenza di studenti durante il periodo estivo, Bamberg offre un ambiente tranquillo e perfetto per visitare le parte storica della città con il suo Municipio, la cattedrale tardogotica e l’Abbazia di San Miguel.

Maastricht (Olanda)
Vibrante e dinamica, Maastricht é una delle città universitarie più internazionali d’Olanda.
La metá circa dei suoi studenti sono internazionali, attirati, oltre che dall’università, da un ambiente multiculturale e pieno di svaghi e da una vita notturna unica.
Maastricht é anche la meta perfetta per tutti i buongustai grazie a svariati ristoranti stellati Michelin ed la festival gastronomico più grande d’Olanda.
Maastricht si contende con Nijmegen la palma di città più antica d’Olanda, ricca di splendidi luoghi storici ideali da visitare in un periodo di tranquillità come l’estate.
La quasi totale assenza di studenti permetterà di camminare tra le mura medievali visitando la Fortezza di San Pedro e la Chiesa di San Servasio, sarà un’esperienza tanto rilassante quanto indimenticabile.

Rennes (Francia)
Grazie a due rinomatissime università ed una infiammata vita notturna, Rennes é una città perfetta per studenti.
Nella storica Rue St. Michel ci sono talmente tanti bar da essersi guadagnata dai locali appellativo di “Strada delle sete”.
L’offerta di locali notturni a Rennes é molto varia dai chiassosi bar ai tradizionali café francesi dal fascino bohemian.
In estate, con gli studenti in vacanza, la città si offre in tutto il suo fascino ed in una quiete quasi surreale.
Il centro storico conta più di novanta edifici antichi, la basilica di Saint Sauveur, piazza Municipio, le porte Mordelaises con le sue torri ed il ponte levatoio  e il parco Thabor offrono lo scenario perfetto per una passeggiata pomeridiana.

Per maggiori informazioni visitare http://www.uniplaces.com/it/

CONDIVIDI:

Articoli simili

Best wellness Hotels Austria : trattamenti sotto l’ influsso della luna e dei segni zodiacali

claudia.dimeglio

HomeAway: i mercati più colorati del mondo

redazione1

Spiewak: per viaggiatori duri e puri

redazione1
Please enter an Access Token