Viaggiare News
Americhe Destinazioni

A Grand Bahama il rinnovato Viva Wyndham Fortuna Beach

Uno degli arcipelaghi più spettacolari, 390 isole coralline, delle quali solamente una trentina abitate: le Bahamas. Scoperte durante il primo viaggio di Cristoforo Colombo, appartennero alla corona spagnola e, successivamente, furono conquistate dagli inglesi, prima di diventare indipendenti nel 1973. Per la scarsa profondità delle acque vennero chiamate Islas de la Bajamar (isole del mare basso). Bahamas Islands, nome con cui sono note ancora oggi, fu attribuito loro dagli inglesi.

Grand Bahama, 50 miglia al largo della Florida, è la più settentrionale delle Bahamas Islands. Lunga 154 km e larga 27, conta circa 75 mila abitanti. Fondali spettacolari, mare turchese, clima mite tutto l’anno, divertimenti e vita notturna la rendono una meta turistica d’eccellenza. Naturalmente, non mancano i Casinò, come quello di Treasure Bay, dove è possibile tentare la fortuna su 21 tavoli da gioco o più semplicemente alle 400 slot machines, trascorrere nottate sfidandosi a Blackjack, dadi, roulette, Mini Baccarat e a poker.

A un miglio dalla costa meridionale da Grand Bahama sorge un’isoletta deliziosa e designata parco naturale, ma visitabile con escursioni giornaliere. E’ Peterson cay, atollo incontaminato dove convivono innumerevoli specie animali e vegetali protette per legge. Viva Wyndham Fortuna Beach_ Pool tramonto_bassa

A Grand Bahama la catena alberghiera Viva Wyndham Resorts gestisce il Viva Wyndham Fortuna Beach, resort all inclusive recentemente ristrutturato con un tocco di massima contemporaneità delle sistemazioni e degli arredi e wi.fi. garantito ovunque. Tra l’altro, a disposizione degli ospiti una grande area piscina, solarium, palestra, discoteca e bar sulla spiaggia con una piattaforma in legno dal quale ammirare le meravigliose colorazioni del mare. Il resort è dotato di 4 ristoranti, di cui uno con forno a legna e pizza italiana. 

 

Per informazioni e quote:  www.vivaresorts.com

CONDIVIDI:

Articoli simili

5 buoni motivi per trascorrere il Natale ad Anguilla

anna.rubinetto

A Lisbona il pesce è sempre in tavola!

ugo

KEMPINSKI GRAND HOTEL DES BAINS ST. MORITZ

claudia.dimeglio
Please enter an Access Token