Vacanze in camper? Parti con evolution travel

Vacanze in camper? Parti con evolution travelI camper, i caravan e le roulotte sono nell’immaginario collettivo un modo di vivere la vita in libertà: un giorno al mare, l’altro in montagna, un altro in campagna e un altro in città. Così, anche senza avere una meta, un programma, un desiderio ma solo la voglia di viaggiare, conoscere, andare e fermarsi dove si desidera. Un po’ come i pionieri del far west..forse è un azzardo, ma perché no?

Eccovi qualche itinerario di Evolution Travel:

DALL’ITALIA A CAPO NORD
Un viaggio fantastico, a contatto con il territorio e la natura. Si parte da Vipiteno, si attraversa l’Austria, la Germania e dal porto diPuttgarden (sull’isola tedesca di Fehrman) si sale sul traghetto per coprire i 18 km di Mar Baltico che la separano da Rodby, sull’isola danese di Lolland. SI prosegue per il Ponte dell’Oresund attraverso il quale si raggiunge la Svezia, per visitare Stoccolma, una delle capitali europee tra le più belle, costruita su 14 isole collegate da 57 ponti, in bus privato e guida parlante italiano: il centro storico medievale Gamla Stan, la Cattedrale, il Palazzo Reale ed il museo Vasa. Si prosegue verso nord, si arriva in Finlandia per fare una prima tappa a Napapiri, la casa di Babbo Natale, per poi proseguire per Inari, con la visita del Centro della Cultura Sami(lapponi) e quindi Vardo, la città più orientale della Norvegia che si affaccia sul Mar Glaciale Artico, famosa per la Fortezza Vardøhus, una roccaforte fatta edificare da re Cristiano VI nel 1737. Si prosegue verso Gamvik e Slettnes, per raggiungere il faro più a nord del continente europeo, e poi rotta verso Capo Nord. Quindi il fiordo li Lyngen, quello di Ofott, poi il lungo ponte diTjeldsund (Tjeldsundbrua) per arrivare alle isole Lofoten. Si continua per l’isola di Moskenesoya dopo aver attraversato ilNappstraumtunnelen, il Circolo Polare Artico, le cascate di Lakforsen, la strada Atlantica (considerata dal Guardian la strada più bella del mondo, è un lungo tratto tra le città di Kristiansund e Molde, e salta da isola a isola, con otto ponti), il Passo dei Trolls, il Geirangerfjord (Patrimonio dell’Unesco dal 2005) e lungo la strada 55, si salirà sino ai piedi dei ghiacciai dello Jotunheimen. Si prosegue per Bergen (con le sue vecchie case Patrimonio dell’Umanità UNESCO), quindi Oslo, la capitale norvegese, per la visita del museo delle navi vichinghe e il parco di Vigeland, per poi arrivare a Goteborg, in Svezia e proseguire in traghetto per la città danese di Frederokshavn per il rientro in Italia. Si parte il 20 giugno, l’itinerario dura 29 giorni/28 notti e le quote partono da 2.490 euro per camper con 2 persone a bordo, con accompagnatore al seguito, la maggior parte dei pernottamenti in campeggio e dei traghetti previsti nell’itinerario. Possibilità di noleggio del camper.

ALLA SCOPERTA DELLA SCOZIA
Un itinerario che parte da Bellinzona e attraversa il Lussemburgo (con sosta a Dideleng), passa per l’Olanda con sosta adAblasserdam, passaggio per i famosi mulini di Kinderdijk (19 mulini ad acqua che si susseguono al lato di due canali, nel verde della campagna olandese, creando un luogo quasi fuori dal tempo) e arrivo a Ijmuiden per il traghetto con destinazione Scozia. Arrivo aNewcastle e si prosegue subito per il Castello di Alnwich (reso famoso dal film Harry Potter), quindi l’Abbazia di Jedburg,Edimburgo con visita della Old Town, iniziando dal castello. Si prosegue per la Cattedrale di St Andrews, quindi Stirling Castle, laGlenfarclas Distillery una tra le più importanti e conosciute distillerie di whisky scozzesi, per conoscere i processi di lavorazione del whisky con visita alla più vecchia ed importante fabbrica di botti della Scozia. Quindi Elgin, il lago di Loch Ness, le spettacolari rovine del Castello di Urquhart, Lairg (con sosta al “fall of Shin” per vedere i salmoni che risalgono il torrente), e John O’ Groat’s, il punto più a nord della Gran Bretagna. Quindi in traghetto per raggiungere St’Margarets Hope, e lungo la strada per Kirkwall (la capitale delle isole Orcadi), visita dell’Italian Chapel (una chiesetta costruita con materiali di fortuna dai prigionieri di guerra italiani durante la II Guerra Mondiale, che erano stati deportati qui per costruire le barriere di Churchill, cioè delle dighe che collegano diversi isolotti e che avevano lo scopo di impedire il passaggio ai sommergibili tedeschi). Si prosegue verso nord, con sosta a Brough of Birsay, Skara Brae (il villaggio preistorico meglio conservato del Nord Europa, rimasto coperto dalla sabbia fino alla metà del XIX secolo oggi, dopo oltre 5000 anni) con lo spettacolare Ring of Brodgar, un grande cerchio di monoliti di quasi 5 metri ciascuno. Si prosegue per le Highlands per scoprire l’estremo ovest della Scozia lungo strade che costeggiano il Mare del Nord, tra i più bei fiordi scozzesi con visita dell’Inverewe Garden (incredibile giardino subtropicale con piante provenienti da tutto il mondo), Dornie con il castello di Eilean Donan (sicuramente il più fotografato della Scozia). Quindi le Isole Ebridi con Portree, uno dei porticcioli più pittoreschi della Scozia con le sue casine colorate, contornato di scogliere, con i pescherecci ormeggiati davanti a variopinti ristoranti di pesce e pub. Si prosegue per la Staffin Bay, l’Old Man of Storr (un’immensa colonna di roccia a forma di foglia di salice alta 50 metri), il castello di Dunvegan (con la Fairy Flag, una bandiera di seta gialla, che secondo la leggenda venne donata da una fata al Clan dei MacLeod e che da allora divenne un baluardo di speranza e di difesa dai pericoli), Neist Point e la distilleria di Talisker.  (l’unica dell’isola). A fine visita partenza verso la Scozia continentale. Si “torna” in Scozia a Fort William per un tour sul Jacobite Steam Train, un treno a vapore (trasformato inHogwarts Express durante la saga di Harry Potter) attraverso uno dei percorsi ferroviari più suggestivi nelle Highlands Occidentali. La stazione è all’ombra della possente Ben Nevis, la montagna più alta del Regno Unito e attraversa il famoso ponte del Glenfinnan. Si torna alla “realtà” e si prosegue per Oban, Inveraray (cittadina sul lago di Fyne con il castello del capo dei clan Campbell), quindi Glasgow, con visita della città, Londra (dove ci si fermerà qualche giorno) per poi proseguire per Dover, Calais (Francia) e Cormayeur (Italia). Si parte il 24 luglio, l’itinerario dura 24 giorni/23 notti e le quote partono da 2.590 euro per camper con 2 persone a bordo, con accompagnatore al seguito, la maggior parte dei pernottamenti in campeggio e dei traghetti previsti nell’itinerario.Possibilità di noleggio del camper.

 

RUSSIA: ALLA RICERCA DEI TESORI DEGLI ZAR
Pronti, via! Da Tarvisio si parte per Katowice (Polonia) via Austria e Repubblica Ceca. Si prosegue per Suwalki, si entra ilLituana e si sosta in Lettonia (Riga). Quindi Narva, in Estonia al confine con la Russia e infine San Pietroburgo per visitarel’Ermitage, la Cattedrale di Kazan, la Cattedrale del Sangue Versato, la Fortezza dei SS. Pietro e Paolo, la Cattedrale di Sant’Isacco con la salita al suo colonnato e fare giro in battello fino ad arrivare alla Neva. Inoltre visita delle due 2 regge estive degli Zar: Zarskoe Selo (Pushkin) per visitare il bellissimo Palazzo di Caterina e passeggiare all’interno del suo parco e Peterhof (Petrodvorez) sul Golfo di Finlandia con rientro in aliscafo direttamente in centro a San Pietroburgo. Il viaggio prosegue per Velikij Novgorod “la Grande”, antichissima città sulle rive del fiume Volkhov, con visita del Cremlino, della Cattedrale di Santa Sofia e della Corte di Jaroslavl. Quindi Tver per poi proseguire per Rostov Velikij, la prima città di Zolotoe Kol’tso (ovvero l’Anello d’Oro) e poi la seconda: Yaroslavl, fondata nel 1010 sulle rive del fiume Volga da Yaroslavl il saggio dal quale prende il suo nome, con visita della Starij Gorod (Città Vecchia) entrata a far parte dell’Unesco dal 2006. Quindi la terza città dell’Anello D’Oro:Kostroma con il bellissimo monastero Ipateveskiy. Si prosegue per Suzdal, “Perla dell’Anello d’Oro”, e sulla strada per Moscasosta a La Lavra di San Sergio per visitare quello che è definito il “Vaticano Ortodosso”, il fulcro dell’Ortodossia russa. AMosca si visiterà il centro principale di tutta la Russia, il Cremlino con le sue bellissime 3 cattedrali: la Basilica della Dormizione (Uspenkij Sobor), la Cattedrale dell’Annunciazione (Blagovescenskij Sobor) e la Cattedrale dell’Arcangelo Michele (Arkhangelskij Sobor). Si passeggerà sulla Piazza Rossa e ammirare l’esterno della Cattedrale di San Basilio e il GUM(il centro commerciale più famoso della Russia), il Teatro Bolshoi e la Piazza del Maneggio. Quindi il Parco delle EsposizioniSovietico di VDNKh (per fare un salto nella storia al tempo dei Soviet), una passeggiata sulla vecchia Via Starij Arbat (la famosissima via pedonale con gli artisti di strada), un giro in quello che è considerato il museo-sotterraneo di Mosca ovvero la “metropolitana” (avremo modo di apprezzare da vicino la bellezza di alcune delle fermate più rappresentative), la Collina dei Passeri (uno dei sette colli di Mosca) e la Cattedrale del Cristo Salvatore. Lasciamo Mosca per tornare verso l’Italia passando (come all’andata) per Lettonia, Lituania (con visita della capitale Vilnius), Polonia e Austria. Si parte il 31 luglio, l’itinerario dura 23 giorni/22 notti e le quote partono da 2.490 euro per camper con 2 persone a bordo, con 2 visti per la Russia, accompagnatore al seguito e la maggior parte dei pernottamenti in campeggio. Possibilità di noleggio del camper.

 

IN PROVENZA LUNGO LA VIA DELLA LAVANDA
Si parte da Marsiglia e si prosegue per Valensole, piccola cittadina che domina la Vallée du Soleil: una tappa fondamentale per chi vuole ammirare lo spettacolo della lavanda nel periodo che va dalla fine di giugno a metà luglio. Quindi passando tra pendii scoscesi, distese di erbe aromatiche, castelli e villaggi arroccati, e i resti dell’antico castello del Marchese de Sade, si arriva a Lacoste. A seguire il borgo di Bonnieux, il villaggio di Menerbes (dove hanno soggiornato Nicolas de Stael e Picasso), Gordes, il villaggio medievale diFontaine de Vaucluse, Venasque (che domina la valle della Nesque), Sault (la capitale della lavanda, piccolo villaggio fortificato situato a 776 metri d’altitudine), Aure, Montbrun-les-Bains (stazione termale), Barret-de-LioureFerrassieres (villaggio del XXIII sec.),Simiane la Rotonde (con un ricco patrimonio storico medievale e rinascientale), Banon, Mane,

Moustiers Sainte-Marie, Castellane (sulla riva del fiume Verdon), Grasse (da 400 anni è considerata la capitale dei profumi) e, infine, Marsiglia. Il pacchetto per 10 giorni/9 notti parte da 1.645 euro per il noleggio di un camper categoria A (4 persone), con chilometraggio illimitato.

http://camper.evolutiontravel.it

www.evolutiontravel.it

By | 2020-06-07T08:28:25+00:00 maggio 2015|Proposte, tour operator|