Incontri sessuali in aereo mentre si è seduti al proprio posto

1 passeggero su 11 ha avuto un incontro sessuale in aereo mentre era seduto al proprio posto

Secondo Jetcost, sito europeo di comparazione di voli aerei e hotel, il 9% dei viaggiatori ha avuto un’esperienza sessuale in volo mentre era seduto al proprio posto; il rischio/l’emozione di essere scoperti è tra le principali motivazioni addotte. Secondo il sondaggio, oltre il 23% di coloro ad averlo ammesso è riuscita anche a provare il brivido di essere scoperto dal personale di bordo o da un altro passeggero del volo

Una nuova ricerca condotta da www.jetcost.it, sito europeo di ricerca e comparazione di voli aerei e hotel, rivela come più del 9% degli intervistati abbia ammesso di aver avuto un’esperienza sessuale a bordo di un aereo mentre era seduto al proprio posto. Secondo i risultati, gli italiani e i francesi sono tra i passeggeri europei a provarci più gusto.

Jetcost ha condotto il sondaggio come parte di una ricerca sulle esperienze di volo dei viaggiatori europei. Agli oltre 3000 intervistati a cui sono state rivolte le domande, tutti maggiorenni e che avessero viaggiato in aereo almeno una volta negli ultimi 12 mesi, è stata data la possibilità di rispondere in maniera anonima.

Il 18% degli italiani intervistati, quasi 1 su 5, ha ammesso di aver avuto un’esperienza sessuale nella toilette dell’aereo; ma 1 su 11, quasi il 9%, ha dichiarato di averla avuta mentre era seduto comodamente al proprio posto, durante il volo e in presenza di altri passeggeri. La restante parte degli intervistati italiani, il 73%, ha invece dichiarato di non aver mai avuto nessun tipo di incontro di natura intima a bordo di un aereo.

La ricerca condotta in ambito europeo ha rivelato come anche passeggeri provenienti da altri Paesi non disdegnino questo tipo di attività durante un volo: e se per esempio la percentuale di passeggeri inglesi ad aver dichiarato di aver avuto un’esperienza sessuale nel bagno dell’aereo si abbassa al 14%, quella di chi non si è scomodata dal proprio sedile è anche in questo caso del 9%, quasi 1 su 11.

Considerando la vicinanza dei sedili e la presenza di personale a bordo, a tutti gli intervistati europei che hanno dichiarato di aver avuto un incontro sessuale mentre erano seduti al proprio posto è stato domandato se fossero mai stati scoperti da qualcuno. Quasi la metà di loro (48%) è convinta che non sia mai successo. Della restante parte, il29% ha dichiarato di non esserne sicuro e il 23% ha confessato di essere stato sorpreso dal personale di bordo o da un altro passeggero.

A tutti gli intervistati che hanno fornito una risposta positiva è stato poi chiesto di motivarla scegliendo anche più di un’alternativa da un elenco di possibilità.

Le prime 5 sono state:

– per il piacere/l’emozione di essere scoperti – 39%;
– non c’era nessuno nei posti vicini che potesse vedere – 34%;
– è sempre stata una mia fantasia – 24%;
– sono stato ispirato da libri come Cinquanta sfumature di grigio – 20%;
– ha contribuito l’alcol – 17%.

Alla domanda su cosa avessero usato per camuffare l’attività in corso agli occhi dei vicini, i reo confessi hanno risposto giacche e cappotti nel 42% dei casi, coperte nel 38% e il bagaglio a mano nel 15% delle situazioni.

Per determinare quanto comune sia questa pratica a bordo di un aereo, il sondaggio è stato sottoposto a passeggeri da Regno Unito, Germania, Italia, Francia e Spagna. I risultati mostrano come siano i francesi i più avvezzi a questa pratica in volo (24%), seguiti dal 18% degli italiani partecipanti alla ricerca. Un po’ più conservatori degli inglesi (14%) sono gli spagnoli e i tedeschi, rispettivamente con il 6% e il 4%.

Antoine Michelat, co-fondatore di Jetcost.it, ha detto: “Si fanno sempre battute sul Mile High Club, ma c’è una grossa differenza tra non poter fare a meno di appartarsi col proprio partner nel gabinetto dell’aereo, lontani dalla vista degli altri passeggeri, e non riuscire a trattenere gli impulsi mentre si è seduti al proprio posto, circondati da altri viaggiatori, probabilmente anche famiglie o persone con una morale o un’etica religiosa diversa. C’è semplicemente un luogo e un tempo per ogni cosa, e la cabina passeggeri di un aereo durante un volo non è certamente adatta ad attività sessuali”.

Jetcost
Jetcost è un sito specializzato nella ricerca e comparazione di una vasta gamma di prodotti e servizi legati al viaggio, tra cui voli low cost e tradizionali, alberghi e noleggio auto. Lanciato in Francia nel 2006, il metasearch è oggi uno di principali operatori in Europa ed è presente con siti localizzati in oltre 30 Paesi in tutto il mondo, compresi Brasile e Australia. Tra i leader di mercato in Francia con circa 2,5 milioni di utenti unici/mese, Jetcost è ben posizionato in Italia e Spagna.

Per maggiori informazioni: www.jetcost.it

 

By | 2020-07-19T09:55:03+00:00 maggio 2015|News, tecnologia|