Viaggiare News
sport Sport&Benessere

Il paese della felicità? In provincia di Rovigo

Il comune di Ceregnano, 3.721 abitanti in provincia di Rovigo, è l’unico in Italia ad avere l’Assessorato alla Felicità. «Abbiamo fatto conoscere Ceregnano, abbiamo sviluppato un progetto turistico che ha ricevuto il sostegno dell’Unione Europea e abbiamo fatto percepire che la felicità è un valore» le parole del sindaco, Ivan Dall’Ara. «Siamo l’unico comune in Italia che ha istituito, 3 anni or sono, l’Assessorato alla Felicità. Una buona intuizione che abbiamo trasformato in qualcosa di concreto».

Tre anni fa in pochi avrebbero scommesso che questa filosofia avrebbe portato a dei risultati concreti. Invece, all’inizio del 2015 Ceregnano ha inaugurato una serie di percorsi naturalistici nelle sue campagne, che puntano a creare una nuova nicchia turistica: quella della ricerca della felicità nelle piccole cose che, almeno qui a Ceregnano, vuole essere un diritto naturale di ogni cittadino. Piccole cose fatte di natura, paesaggio agricolo, colture, aree verdi attrezzate, le antiche osterie con i cibi tipicamente ceregnanesi fatti in casa secondo le ricette di un tempo, le piazze e la gente, che insieme hanno dato vita agli “Itinerari della felicità”.

Ecco allora l’idea di valorizzare i percorsi ciclabili, pedonali, fluviali (in canoa) e a cavallo non solo per la loro localizzazione geografica, ma perché presentano aspetti storici, turistici ed ambientali. Realizzare un sistema di percorsi visitabili con mezzi di trasporto alternativi all’automobile,   guardando ad una circolazione dolce che rappresenta il primo passo verso una iniziativa concreta di sviluppo sostenibile. Scopo primario, quello di avvicinare il maggior numero di utenti alla natura e al territorio, aumentando la consapevolezza e le conoscenze ecologiche dei cittadini, favorendo nel contempo la conoscenza del paesaggio, spesso ignorato e non vissuto; numerosi tratti dei percorsi sono, difatti, sentieri già esistenti, strade poderali storiche e strade non asfaltate, percorse da trattori e macchine agricole. Un potenziale sistema che esisteva da tempo, quindi, e che aveva solamente bisogno di essere valorizzato e promosso.

Gli itinerari turistici nel Comune di Ceregnano includono una ciclovia di 40 km, percorsi fluviali, 5 itinerari pedonali e una ippovia di 10 km. L’obiettivo è di favorire gli spostamenti legati ad attività di svago, sportive e ricreative all’aria aperta, in modo da soddisfare una mobilità principalmente legata al tempo libero, con un uso prevalentemente sportivo-ricreativo ed al contempo di fruizione culturale e turistica del territorio. E ciò non solo per la loro localizzazione geografica, ma per aspetti storici, turistici ed ambientali che meritano di essere valorizzati. Realizzare un sistema di percorsi visitabili senza auto, significa guardare a una circolazione dolce che rappresenta il primo passo verso una iniziativa concreta di sviluppo sostenibile.  Non disgiunta, la logica della riduzione dei costi. La sfida è quella di riuscire a promuovere nelle aree del percorso uno sviluppo sociale, economico, turistico rispettoso della conservazione dei ritmi e dei valori della natura, ma allo stesso tempo capace di favorire il rilancio dei beni ambientali e culturali e delle attività turistiche e agricole compatibili.

La realizzazione di un percorso ciclabile e di vari percorsi pedonabili, fluviali e ippici ha consentito di collegare le vie comunali di Ceregnano con le strade arginali del Canal Bianco, sfruttando le potenzialità offerte dalla viabilità rurale. Tali percorsi, studiati per interconnettersi con altre piste e circuiti già esistenti, scorrono nei centri abitati e lungo la campagna toccando i siti di interesse naturalistico, storico ed architettonico che si trovano in prossimità del corso d’acqua e in mezzo ai campi.

L’intervento è stato integrato dal posizionamento di una segnaletica turistica che indirizza il cicloturista, l’appassionato di footing e di nordic walking, del cavallo e dell’avventura sul fiume oppure il visitatore occasionale lungo tutti i percorsi interconnessi tra loro, informandolo sulle loro peculiarità storiche e architettoniche e naturalistiche.

www.quiceregnano.eu

CONDIVIDI:

Articoli simili

Estate 2015, la moda del momento è lo Stand Up Paddle

anna.rubinetto

Dal mare ai monti, tante proposte per un San Valentino alla SpA

anna.rubinetto

Il resort migliore del mondo

anna.rubinetto
Please enter an Access Token