Croazia: il Carnevale di Fiume dal 17 gennaio al 18 febbraio 2015

Perfetto esempio di magnificenza asburgica, con palazzi ricchi e sontuosi che ricordano molto quelli di Vienna e Budapest, la città di Fiume (in croato Rijeka) è una delle città più caratteristiche e pittoresche della Croazia, di cui è la seconda città per importanza.   Fiume si trova a due passi dal confine italiano:  la città croata dista infatti solo 75 km da Trieste.

Fiume è una città particolare da diversi punti di vista e tra questi c’è pure una particolarità che la distingue dal resto del mondo.  Parliamo della quinta stagione dell’anno.  Mentre per gli altri un anno ha quattro stagioni, Fiume ha creato la sua particolare quinta stagione.

Il Carnevale di Fiume, che richiama in Croazia giovani e meno giovani provenienti, rappresenta un appuntamento da non perdere per chi vuole trascorrere qualche giornata all’insegna del divertimento.  Di antica tradizione, è uno dei carnevali più conosciuti e importanti al mondo, dopo quello di Rio.  Inizia con il tradizionale innalzamento del cosiddetto “pust” (Messer Carnevale) e con un grande spettacolo nell’ambito del quale viene scelta la reginetta del Carnevale di Fiume,  mentre il sindaco, con una cerimonia ufficiale che segna l’inizio dei festeggiamenti, consegna le chiavi della Città al Mastro del Carnevale.  Ampia la serie di programmi: feste in maschera, costumi colorati, sfilate di carri allegorici, bande musicali, artisti di strada, spettacoli di intrattenimento di carattere musicale, gastronomico e sportivo, concerti, un auto-rally portano a due eventi finali  –  la Sfilata dei bambini e la Sfilata carnascialesca internazionale.  La fantasia, l’umorismo e l’originalità dei gruppi carnascialeschi, in un vortice di colori e forme, portano infine a una sfilata di centinaia di carri allegorici, migliaia di maschere e un gran numero di spettatori giunti dalla Croazia e dall’estero che invade strade e piazze.

www.rijecki-karneval.hr/en/

Silva Valier

By | 2016-11-24T00:37:20+00:00 gennaio 2015|Destinazioni, Europa|