Viaggiare News
Americhe Proposte tour operator

Con Naar Tour Operator matrimoni gay & lesbian a New York

Per chi vuole celebrare il proprio matrimonio Gay/Lesbian  all’estero, in paesi dove è possibile celebrare le unioni tra coppie dello stesso sesso, Naar Tour Operator  ha studiato alcune speciali soluzioni di viaggio su New York, che includono l’organizzazione e la celebrazione del matrimonio.

“Ai futuri sposi proponiamo un’alta professionalità del servizio, con operatori che lavorano principalmente con italiani, disbrigo delle procedure legali, un servizio accurato, idee personalizzate e originali, come ad esempio l’opzione del cantante che esegue canzoni su richiesta dei clienti durante la cerimonia. Il tutto per vivere un matrimonio senza pensieri nella bellezza della cornice newyorchese, un’emozione in più per un giorno indimenticabile, per qualunque coppia.

Ci occupiamo di tutto noi, a loro lasciamo solo il compito di fare le valigie e partire –  commenta la Product Development Manager Lucia Alessi -.  Recentemente, ad esempio, ha avuto grande visibilità sui media nazionali la storia di Paolo e Roberto che si sono uniti in matrimonio nella Grande Mela; come Naar abbiamo curato tutti gli aspetti dell’evento, compreso il cantante a sorpresa e il book fotografico”.

Le nostre proposte per celebrare il proprio matrimonio a New York sono comunque valide anche per tutte le coppie etero interessate.

” Le ‘cornici’ selezionate dal t.o. per la celebrazione delle nozze sono Central Park (Belvedere Castle, Bow Bridge, Ladies Pavillion o Shakespeare Garden) e la terrazza panoramica di Top of the Rock. Per entrambe le location è possibile scegliere tra il pacchetto classico e il pacchetto deluxe. La prima proposta comprende: la cerimonia, il Wedding Coordinator, l’officiante ecumenico (aconfessionale), il permesso per i luoghi in cui si svolge il rito, un fotografo per un’ora nella wedding location e il CD delle foto della cerimonia in alta risoluzione, con spedizione. Il pacchetto deluxe prevede inoltre una bottiglia di spumante, la limousine a/r per la location, il bouquet o la boutonnière.

Si ricorda che per sposarsi negli USA è necessario chiedere la licenza nello Stato in cui si è deciso di sposarsi. Il Wedding Coordinator assisterà i futuri sposi in tutti i passaggi burocratici. É necessario presentare passaporto, certificato di nascita ed eventuale certificato di divorzio. In Comune verrà quindi completata la domanda e si riceverà la licenza che vale solo per 24 ore dal rilascio. Al momento della cerimonia si firma la licenza con l’officiante e il testimone. Se non si ha un testimone, il wedding Coordinator ne procurerà uno. La licenza firmata sarà recapitata all’ufficio Matrimoni del Comune di New York che provvederà a registrare il matrimonio. Il documento finale sarà poi spedito a casa nel giro di almeno 6-8 settimane.

Informazioni: Naar Tour Operator  www.naar.com

CONDIVIDI:

Articoli simili

Mondovela Primavera 2020 – Crociere in flottiglia Ponte 25 aprile, corsi di inglese in vela e il nuovo catamarano di Mondovela

anna.rubinetto

I COUPLES tra i primi 100 hotel al mondo, secondo la rivista “Travel+Leisure Magazine”

anna.rubinetto

Viaggi Levi: estate con bussola a nord

anna.rubinetto
Please enter an Access Token