Viaggiare News
Proposte tour operator

Visitare la Patagonia, uno spettacolo proposto dal TO Patagonia World- Seven Worlds

Visitare la Patagonia, uno spettacolo proposto dal TO Patagonia World- Seven WorldsVisitare la Patagonia con il TO Patagonia World, che propone un viaggio di 11 giorni arricchito da uno spettacolo di tango a Buenos Aires e la visita al museo Glaciarium di Calafate, offerti dall’operatore.

La Patagonia, terra leggendaria di natura selvaggia e spazi immensi, di condor e ghiacciai, di piogge e arcobaleni, di fiori e ruscelli. Con picchi maestosi, scalate estreme, sfide all’ultimo respiro tra uomo e natura, ma anche grandi parchi naturali dove è possibile perdersi camminando nei boschi avvolti dal silenzio o nelle steppe frustate dal vento.

Una terra, ultimo avamposto abitato prima dell’Antartide, da visitare in primavera e in autunno, le stagioni più indicate per un viaggio completo in Argentina, quando le temperature sono più miti e i colori della natura dipingono paesaggi incantevoli.

Il tour di 11 giorni proposto conduce in una delle zone più belle di questa terra, in uno degli angoli più incantevoli della costa Atlantica sud, con la possibilità di includere nell’itinerario la navigazione del Canale di Beagle e l’escursione alla Estancia Cristina con navigazione del Lago Argentino, mentre vengono offerte dal TO la visita al Glaciarium e una cena con spettacolo di tango, per entrare nel vivo delle tradizioni argentine.

CHECK-IN: Autunno in Patagonia (11 giorni/10 notti).

Itinerario: Italia, Buenos Aires, Ushuaia, El Calafate, Buenos Aires, Italia.

QUOTA: da 990 Euro a persona in doppia, che comprende: tutti i pernottamenti con 1^colazione (4 stelle a Buenos Aires e Calafate, 3 stelle ad Ushuaia);  tutti i trasferimenti aeroporto-hotel e v/v;  visita di Buenos Aires, Parco Nazionale della Terra del Fuoco, ghiacciaio Perito Moreno, Glaciarium, spettacolo di Tango con cena a Buenos Aires. La quota non comprende: tutti i voli e tasse relative; quanto non indicato ne “La quota comprende”.

Voli intercontinentali ed interni: da 790 euro a persona (Tasse escluse).

Periodo consigliato: primavera ed autunno.

Dopo una visita di Buenos Aires, città cosmopolita, culla del tango, con i diversi aspetti della sua architettura e la varietà dei suoi quartieri, si raggiunge subito il sud più a sud del mondo, Ushuaia, da cui si prosegue per il Parco Nazionale Terra del Fuoco, un ambiente vergine e incontaminato, caratterizzato da foreste impenetrabili, torbiere, laghi e pianure.

Inoltre, per chi lo desidera, è data la possibilità di navigare sul Canale di Beagle a bordo di un moderno catamarano ripercorrendo la rotta di grandi esploratori, fino al celebre faro “Les Eclareurs” e l’Isla de los Lobos, popolata da lupi marini e cormorani.

Quindi, l’itinerario prosegue con la visita del Parque Nacional Los Glaciares, dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO, che prende il nome dai 47 ghiacciai che lo formano, il più famoso il Perito Moreno, situato nell’estremo sud-ovest del Lago Argentino, terza riserva di acqua dolce al mondo e uno dei pochi ghiacciai in fase di avanzamento.

Di seguito, il TO offre una visita al moderno e spettacolare museo Glaciarium di El Calafate che ha l’obiettivo di dare ai visitatori un quadro più completo ed emozionante sulle bellezze estreme del Parco Nazionale Los Glaciares e sensibilizzare i visitatori sull’importanza della conservazione dei ghiacciai.

Mentre l’escursione facoltativa all’Estancia Cristina prevede la navigazione sul Lago Argentino tra iceberg e montagne per poi raggiungere uno dei luoghi più suggestivi e conosciuti dell’intera Patagonia, l’incredibile Estancia Cristina che permette di entrare in contatto con un ambiente naturale tanto unico quanto remoto.

Di rientro nella capitale argentina, sarà offerta una cena con l’esclusivo spettacolo di Tango, prima di fare rientro in Italia.

www.sevenworlds.it

argentina

CONDIVIDI:

Articoli simili

Parte la prima stagione del nuovo Eden Village Cotillo Beach di Fuerteventura

claudia.dimeglio

Per le Olimpiadi di Rio 2016 la squadra giapponese ha scelto la zona del Cearà

anna.rubinetto

Con WWF Travel e Biosfera Itinerari un tour alla ricerca del maestoso bisonte europeo

anna.rubinetto
Please enter an Access Token