Viaggiare News
Destinazioni Europa

Olanda, il paese dalle mille suggestioni e dai profumi più intensi

Da secoli Amsterdam e l’Olanda sono associate ai tulipani e non a caso ogni anno ( il 2014  sarà la terza volta) il Museum Van Loon (www.museumvanloon.nl) e l’architetto del paesaggio Saskia Albrecht organizzano i Tulip Days di Amsterdam.

Sabato 3 e domenica 4 maggio una quindicina di giardini, per lo più privati, apriranno al pubblico e a quel punto i tulipani diventeranno i protagonisti in assoluto. Il tulipano, originario dei giardini reali di Costantinopoli, è stato importato in Olanda, attraverso i bulbi, nel diciassettesimo secolo dando origine a una vera e propria caccia al tulipano, venduto in quantità enormi quando ancora i bulbi devono essere piantati. Vennero anche tempi bui per questo fiore, quando non si riuscì a rientrare delle spese previste: il mercato crollò, ma Amsterdam rimase per sempre legata al tulipano e alla floricultura. Non a caso sarà aperto dal 20 marzo al 18 maggio il parco dei fiori più grande al mondo, il Keukenhof, situato a poche decine di chilometri da Amsterdam.

“Olanda il paese della bicicletta”, è intanto il tema di quest’anno, ma le offerte turistiche non finiscono qui.
L’Ufficio marketing dell’Ente del Turismo e dei Congressi Olandese (www.holland.com) e la Piattaforma Ciclistica Nazionale hanno deciso di lavorare insieme quest’anno per migliorare ulteriormente l’immagine del Paese all’insegna della bicicletta, non solo per i turisti ma anche per gli stessi abitanti.

« Lo scopo principale – ha detto la responsabile dell’Ufficio Stampa dell’Ente, Anna Malagoli – è di convincere i turisti a concedersi una gita in Olanda e scoprire in prima persona il mondo delle due ruote sul territorio che dispone di oltre 100.000 km di percorsi ciclabili».

Tutte le città olandesi respirano aria di cultura  a cominciare  dalla riapertura il 27 giugno del Museo Mauritshuis dell’Aja, che è stato chiuso per ristrutturazioni due anni fa. Proprio in virtù della sua chiusura prolungata si è potuta organizzare una tournée dei tesori del museo, che ha toccato il Giappone e gli Stati Uniti.
Unica esposizione europea è stata quella della piccola tela: “La ragazza con l’orecchino di perla”, celebre capolavoro del maestro di Delft, Johannes Vermeer, che sarà visitabile fino al 25 Maggio a Palazzo Fava a Bologna.

  continua …  Ti è piaciuto questo articolo? Leggi il seguito domani alla stessa ora !

Harry di Prisco

CONDIVIDI:

Articoli simili

Presentata a Milano al TCI la campagna multimediale “Scopri la Valtellina”

claudia.dimeglio

Estate 2020: gli Adler Spa Resorts riaprono il 4 Giugno

anna.rubinetto

Tunisia: tradizione, cultura, sport

claudia.dimeglio
Please enter an Access Token