Viaggiare News
Hotel News

L’AROSEA Life Balance Hotel in Val d’Ultimo si aggiudica il Green Luxury Award 2013

arosea

L’albergo ecosostenibile dell’Alto Adige per eccellenza, l’AROSEA Life Balance Hotel in Val d’Ultimo, di recente ha ottenuto a Berlino il premio Green Luxury Award 2013, che celebra il 5° anniversario della prestigiosa rivista austriaca Travel & Lifestyle Magazine. Il qualificante riconoscimento va ad aggiungersi al già acquisito premio Luxury Forest Resort.

L’ambito premio è dedicato alle strutture alberghiere di lusso ecosostenibili per quanto riguarda la tutela ambientale e la sostenibilità.

L’AROSEA Life Balance Hotel, premiato dall’editore della rivista promotrice del premio, Helmut Murerbauer, ha battuto altri 4 hotel in nomination nella categoria “Leisure Hotels & Resorts Europe” (provenienti da Spagna, Francia, Grecia e Gran Bretagna). I 115 hotel in nomination nelle 7 diverse categorie sono stati votati da 2286 lettori e da una giuria di esperti del settore.
Da questa prima edizione dei Green Luxury Award, i vincitori del premio si preparano a diventare ambasciatori per lo sviluppo del turismo sostenibile a livello deluxe come strutture di riferimento.

L’hotel altoatesino, situato a 1.150 metri di altitudine di fronte al lago di Zoccolo a Pracupola in Val d’Ultimo, è l’esempio perfetto di design ecosostenibile in totale armonia con il paesaggio alpino circostante.
Con tre elementi naturali che ne dettano le regole del concept architettonico: la lana di pecora, il legno di pino cembro e la pietra d’ardesia. Elementi appartenenti alla valle, energie rinnovabili a chilometro zero e funzionali alla filosofia del “lusso-spazio”.

L’area beauty di 400 mq propone trattamenti depurativi al miele, all’ossigeno e alla lana di pecora.

www.arosea.it

CONDIVIDI:

Articoli simili

DELSEY EXCEPTION: Ultra-design, ultra-spaziosa e resistente all’acqua

anna.rubinetto

Premio Eccellenza Italiana per la famiglia Iaccarino

redazione1

Il Parco del Delta del Po dell’Emilia-Romagna apre la primavera con l’edizione 2014 di Primavera Slow

redazione1
Please enter an Access Token