Viaggiare News
Destinazioni Oceania-Antartide - Artico

Alla scoperta delle specie animali endemiche della Tasmania

La Tasmania, raggiungibile con un volo di  più di venti ora dall’Italia  e con qualche scalo,  è un’isola che si trova a sud dell’Australia, attorniata da più di trecento isolette di dimensioni minori. Come in tutto il continente australiano, anche in Tasmania vivono molte specie animali endemiche avvistabili in uno dei 17 parchi naturali accessibili ai visitatori presenti sull’isola. La Tasmania è lo stato dell’Australia con il paesaggio geograficamente più vario: in una superficie di soli 68000 km² si avvicendano valli con foresta pluviale, spiagge bianche, laghi, vigneti, montagne con ghiacciai, verdi colline, aspre coste e radure coperte di felci. Circa il 20% della Tasmania è stato dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO e circa il 40% del territorio, popolato da flora e fauna a rischio di estinzione, è protetto sotto forma di parchi naturali e riserve, che rappresentano gli ultimi lembi di terra ancora incontaminati nelle aree temperate del pianeta. Con un viaggio in Tasmania potrete vedere scenari di rara bellezza. Per questo motivo la Tasmania è diventata una delle mete predilette per il turismo naturalistico e un paradiso per gli escursionisti che possono avventurarsi per oltre 2000 km di sentieri alla scoperta di cascate, grotte, vette, laghi e dirupi.

Dalle favolose spiagge con un po’ di fortuna si possono avvistare foche, balene e delfini. Esistono anche riserve marine per preservare le meravigliose fauna e flora sottomarine della Tasmania.

In seguito al suo isolamento dal continente australiano nell’isola di Tasmania si sono conservate specie animali che non esistono più in nessun altro luogo del pianeta. Molti di questi animali sono attivi soprattutto nelle ore notturne, ma se vi armate di pazienza, con un po’ di fortuna e i sensi allertati, durante una delle vostre escursioni nel bosco o lungo un corso d’acqua avrete l’occasione di avvistare un diavolo della Tasmania, o almeno sentire il suo ululato in lontananza, oppure una famigliola di vombati o un ornitorinco. Se volete essere certi di poter vedere uno di questi animali, la cosa migliore è entrare in una delle riserve naturali o rivolgersi ad operatori specializzati che organizzano tour di avvistamento.

CONDIVIDI:

Articoli simili

A Danzica sono aperti i Mercatini di Natale

Harry

LA CATENA FAIRMONT HOTELS & RESORTS PRESENTA IL NUOVO FAIRMONT MAKATI NELLE FILIPPINE

claudia.dimeglio

Fino al 16 aprile una promozione Qatar Airways imperdibile

redazione1
Please enter an Access Token