Ecco alcune proposte per scoprire l’Oman ed il suo deserto

Ecco alcune proposte per scoprire l'Oman ed il suo desertoIl Sultanato di Oman è un Paese con una storia ricca e millenaria che ha molto da offrire anche in ambito naturale: il fascino del deserto.

Sharqiyah Sands – La grande distesa sabbiosa occupa il centro del Paese: conosciuta anche come Wahiba sands, dal nome della tribù beduina che lo popola. Il più popolare deserto dell’Oman è situato a sole due ore di strada da Mascate, a metà strada tra la città di Sur e il massiccio dell’Hajar, ed è il deserto più facilmente accessibile dell’Oman.

Chi soggiorna nella capitale o a Sur può organizzare un’escursione in giornata con una vettura a quattro ruote motrici ma è senz’altro consigliabile trascorrervi almeno una notte, sotto le stelle, circondati solo dalla sabbia delle dune. E’ un’esperienza unica quella di attraversare tutto il deserto, da nord a sud, per arrivare fino allo sbocco sul mare d’Arabia. lungo 170 km di piste sabbiose consentono di effettuare abbastanza agevolmente questa spettacolare traversata. Una volta raggiunto il mare, il fascino dell’Oman si dispiega lungo la costa ancora selvaggia della regione di Al Wusta, con le dune sullo sfondo e il blu del mare accanto. Altra opportunità di assaporare al meglio il deserto, è costituita dalle escursioni a piedi con la guida dei beduini, i migliori conoscitori del luogo, e dei loro dromedari.

Rub al-Khali – detto anche “quarto vuoto” (in quanto la sua estensione copre un quarto della penisola arabica), è un deserto fra i più vasti al mondo, non ancora interamente esplorato. Soprannominato il “deserto dei deserti” copre una superficie superiore a quella della Francia e si trova parte in territorio omanita, parte in territorio saudita e yemenita. Accessibile da Salalah, è una destinazione meno facile ma è comunque visitabile e merita senz’altro qualche piccolo sforzo.

Fra la flora che popola la zona desertica di Rub Al-Khali spicca il Boswellia, l’albero dell’incenso che cresce nella regione di Rakyhut, nei pressi del confine con lo Yemen. Tappe da non perdere nella visita al Rub Al Khali sono anche i quattro siti della «terra di incenso» elencati quale Patrimonio Mondiale UNESCO: gli alberi d’incenso di Wadi Dawkah; i resti dell’oasi della carovana di Shisr (alle porte della città perduta di Ubar); 40 km a est di Salalah, le rovine archeologiche dell’antica Sumhuram, che sovrastano la laguna e l’antico porto di Khawr Rori, e conservano le fondamenta di locali culto e di case su un promontorio roccioso a picco sul mare in una splendida cornice; infine, le rovine di Al – Balid che oggi presentano i resti archeologici più interessanti del Sultanato.

Ecco due proposte di viaggio, una all’insegna del relax e l’altra dell’avventura :

Itinerario: OMAN “Terra incognita” – Un viaggio tra montagne, oasi e villaggi alla scoperta del volto meno turistico del paese. L’attraversamento del deserto costiero di Wahiba Sands, tra alte le dune di color rosso, giallo e bianco che si tuffano nel verde smeraldo dell’Oceano Indiano. Sempre in 4×4 lungo la spiaggia, tra pescatori e migliaia di uccelli marini, fino a Ras Al Hadd, il promontorio estremo della Penisola Arabica e santuario naturalistico dove si riproducono le grandi tartarughe verdi dell’oceano.

Validità: tutto l’anno; durata: 9 giorni (16 giorni in estate); quota di partecipazione da € 2.440.

La quota comprende: Voli, trasporti in 4×4, esperta guida italiana, pernottamenti in hotel e campi pre-allestiti, quanto specificato su programma dettagliato. Mentre la quota non comprende: visti, bevande, tasse aeree, mance e quanto non indicato sul programma.

Itinerario: BEST OF OMAN – Tutto il fascino dell’Oman in un tour di 7 giorni da Muscat a Nizwa: i forti portoghesi, le oasi e i palmeti, l’emozione della notte nel deserto e il panorama dei wadi; partenze ogni venerdì con guida parlante italiano. Promozione san Valentino riduzione di 80 euro/coppia per partenze dal 7 al 16 febbraio; Promozione festa della Donna riduzione di 40 euro per tutte le donne per partenze dal 7 al 21 marzo.

Validità: tutto l’anno; durata: 7 giorni/6 notti; quota di partecipazione: Euro 950/persona solo tour, volo escluso; Euro 60/persona quota iscrizione ed Euro 39/persona quota assicurazione annullamento.

La quota comprende: trasporti, esperta guida italiana, pernottamenti, quanto specificato su programma. Mentre la quota non comprende: visti, bevande, tasse aeree, mance e quanto non indicato sul programma.

 Il Sultanato, che è situato nella porzione sud-orientale della penisola arabica, ha un’estensione maggiore dell’Italia con i suoi 309.500 km², ma conta solo 2.400.000 abitanti. Punto di incontro tra l’Asia e l’Africa, l’Oman è un paese montuoso circondato da deserti che si affaccia sull’Oceano Indiano e sul Mar d’Arabia. Caratterizzato da 3 climi diversi, temperato, desertico e tropicale, l’Oman si raggiunge in meno di 8 ore di volo dall’Italia ed è a sole +3 ore di fuso (+2 quando in Italia vige l’ora legale). Il Sultanato ospita diversi siti annoverati fra i patrimoni UNESCO e interessanti percorsi culturali come la via dell’incenso, nella regione del Dhofar. La capitale Muscat, i wadi e le montagne, il deserto e i piccoli villaggi sono i guardiani di antiche tradizioni e dell’affascinante natura del Sultanato.

www.omantourism.gov.om

www.turbanitalia.it

By | 2020-06-07T07:01:24+00:00 febbraio 2014|Destinazioni, tour operator|