Apre a Cremona il museo del violino, polo di attrazione internazionale per turisti e appassionati dell’arte della liuteria

Cremona, capitale mondiale della liuteria per storia e tradizione, apre i battenti del nuovo Museo del Violino, restauro del Palazzo dell’arte di epoca fascista, realizzato grazie alla volontà e al sostegno della Fondazione Arvedi Buschini e del Comune di Cremona.

Il Museo del Violino, che inaugura sabato 14 settembre alla presenza delle autorità è un nuovo polo espositivo che racconta cinque secoli di liuteria cremonese: un percorso tra gli strumenti dei grandi maestri come Antonio Stradivari, Giuseppe Guarneri “del Gesù”, Andrea Amati e i suoi discendenti. Oggi in Europa nessun museo può vantare una testimonianza così importante e completa di strumenti ad arco di scuola cremonese: qui è nata l’arte della liuteria.Auditorium_Museo del Violino_2

Il “saper fare liutaio” di Cremona è stato quest’anno iscritto tra i patrimoni immateriali dell’Unesco. Al Museo i visitatori di ogni età viaggeranno nella storia degli strumenti ad arco più rari, attraverso un ricco patrimonio di documenti tra suoni e immagini, resi reali grazie a installazioni multimediali. Il Museo è Completato da uno straordinario Auditorium da 500 posti a forma di tulipano, con un’acustica tra le migliori al mondo progettata dall’ingegner Toyota.

Con il concerto inaugurale di sabato 14 settembre nell’Auditorium Giovanni Arvedi del Museo, trasmesso anche su un maxischermo in Piazza Marconi, prende il via lo STRADIVARIfestival, un mese di appuntamenti per celebrare il maestro cremonese e l’apertura del nuovo Museo.

Ospite della prima serata l’orchestra d’archi Lucerne Festival Strings con due interpreti d’eccezione: la solista Arabella Steinbacher e il violino concertante Daniel Dodds con i loro preziosi Stradivari.

Museo del Violino_Piazza Marconi_opera di XhixaAnche domenica una giornata di festa per la Città con il matinée del quartetto Noûs in Auditorium, musiche nel cortile del Museo e il concerto sotto le stelle in Piazza con la Fanfara Provinciale dei Bersaglieri “Pietro Triboldi”.

La gestione del Museo del Violino è affidata alla Fondazione Museo del Violino Antonio Stradivari Cremona, di cui fanno parte i soci fondatori del museo (Comune di Cremona, Fondazione Arvedi Buschini, Centro di Musicologia Walter Stauffer, Camera di commercio di Cremona, Lafin, Banca popolare di Cremona).

La direzione del Museo è affidata a Virginia Villa, Presidente della Fondazione è Oreste Perri, Sindaco di Cremona, mentre Paolo Bodini è direttore delegato alla liuteria e Presidente del network internazionale Friends of Stradivari, promosso dalla Fondazione  tra quanti collezionano, suonano, studiano o amano i magnifici strumenti ad arco di scuola classica cremonese.

By | 2016-12-29T11:21:25+01:00 Settembre 2013|Destinazioni, Europa, News|