RED BULL X-ALPS, una delle sfide più impegnative e suggestive al mondo.

Red Bull

Alla vigilia dell’attesissimo Red Bull X-Alps, gli atleti fanno gli ultimi preparativi prima di intraprendere una delle sfide più impegnative e suggestive al mondo.

Lo start è previsto domenica 7 luglio alle ore 11.30 a Mozartplatz.

Il panorama mozzafiato di Salisburgo farà da cornice alla partenza dei 31 atleti, provenienti da 21 paesi in gara, che affronteranno per oltre 1.000 km il lungo percorso attraverso le Alpi a piedi o in parapendio.

Gli atleti dovranno passare per 10 cancelli durante il loro cammino, situati in Austria, Germania, Italia, Svizzera e Francia.

Il percorso prevede, inoltre, l’attraversamento di famose vette come il Cervino, il Monte Bianco e splendide città alpine come Garmisch-Partenkirchen, Wildkogel, Solda e Interlaken.

Nonostante la competizione preveda il passaggio degli atleti in diverse zone impervie e remote delle Alpi, l’applicazione Red Bull Mobile Live tracking permetterà a fan e supporter di seguire la gara in tempo reale sui propri smartphone, tablet e desktop senza perdere un solo istante della competizione.

Per maggiori informazioni visita: www.redbullxalps.com

Red Bull X-Alps è una competizione davvero complicata“, dice direttore di gara Christoph Weber. “Gli atleti devono avere grandi conoscenze in più settori: altissima preparazione fisica, forte resistenza e abilità in volo, sono solo alcune caratteristiche che differenziano i partecipanti al Red Bull X-Alps dal resto degli atleti. Ciò che conta realmente sono, infatti, le manovre tattiche e le strategie”.

L’atleta Christian Maurer (SUI1), due volte vincitore della competizione, sottolinea come siano le condizioni atmosferiche spesso a fare da padrone durante la gara: “Una giornata soleggiata può facilmente tramutarsi in un forte temporale e far calare notevolmente la visibilità.”

Gli atleti devono quindi essere flessibili e pronti a capovolgere in un istante la propria strategia d’azione, per adattarla al meglio al clima.

Fortunatamente, sono previste, secondo il meteorologo Clemens Teutsch di Wetter.tv, buone condizioni atmosferiche per la partenza: “C’è sempre il rischio di temporali– afferma Teutsch- ma le correnti termiche in attesa fanno sperare in buone condizioni di volo.”

I concorrenti provengono da ogni parte del mondo: dall’America Latina alla Corea del Sud, dall’ America settentrionale fino al Giappone.

I partecipanti sono stati selezionati non solo tra i piloti di parapendio più importanti al mondo, ma anche tra avventurieri con diversi anni di esperienza sulle montagne, che hanno affrontato importanti spedizioni, spesso in condizioni quasi limite.

A poche ore dall’inizio prendono forma i pronostici, che danno favorito Maurer (SUI1), due volte vincitore (2009-2011).  Ma Paul Guschlbauer (AUT1), esordiente nell’edizione 2011 come terzo classificato, potrebbe rappresentare una forte minaccia. La vera sfida resta comunque, per la maggior parte degli atleti, l’arrivo a Monaco e la conclusione di un sogno.

Per seguire la gara in real-time:redbullxalps.com/live-tracking

(Photo Credit: Olivier Laugero/Red Bull Content Pool)

 

 

By | 2016-12-29T11:08:38+00:00 luglio 2013|Destinazioni, News|