Viaggiare News
Benessere Destinazioni Hotel News

Presentata a Milano al TCI la campagna multimediale “Scopri la Valtellina”

Praticare il trekking su lunghi sentieri immersi in grandi parchi naturali come quello dello Stelvio e delle Orobie Valtellinesi. Pedalare lungo il Sentiero Valtellina o in mountain bike per sfidare la propria tecnica. Andare a cavallo sulle sponde dell’Adda o in località di alta montagna. Fare rafting in acque limpide e pure. Immergersi nelle acque termali come gli antichi romani. Giocare a golf in quota. Sciare anche d’estate sul ghiacciaio dello Stelvio. Partire da Tirano con il Trenino Rosso del Bernina. Visitare palazzi rinascimentali. Gustare cibi genuini e sorseggiare davanti al camino quel rosso profumato che piaceva a Herman Hesse. Tutto questo, e molto altro, in Valtellina si può. Per 365 giorni l’anno e da quest’anno con prezzi ancora più competitivi e con standard globali di qualità ancora migliori. Un obiettivo che vede mobilitati gli operatori turistici della Valle con offerte speciali all’indirizzo www.valtellina.it

“Le bellezze e le risorse delle quali è ricco il territorio della provincia di Sondrio sono poco conosciute dai turisti – ha spiegato Giovanna Muscetti, presidente del Consorzio per DestinazioneTuristica Valtellina e di Valtellina Turismo – La campagna “Scopri la Valtellina” è un invito rivolto a tutti a scoprire il nostro territorio e sperimentare a tutto campo le sue attrattive. Per qualcuno si tratterà di una vera e propria scoperta, per altri di una riscoperta. In ogni caso, quello a cui puntiamo è un ‘turismo esperienziale’. In parole più semplici, un turismo capace di coinvolgere le persone, di entrare nel loro vissuto, nel loro immaginario, lasciando quel qualcosa in più da ricordare anche a vacanza conclusa.”

“Come è noto – è intervenuto Massimo Sertori, Presidente della Provincia di Sondrio – Valtellina e Valchiavenna da sempre rappresentano l’eccellenza della montagna lombarda. Sport, cultura, arte, enogastronomia e artigianato, attività e servizi calati in un contesto naturale e paesaggistico che rappresenta il nostro vero e unico patrimonio, un patrimonio non rinnovabile e per questo da tutelare secondo una logica di sviluppo sostenibile”.

“Ebbene ora – ha proseguito Sertori – la provincia di Sondrio è ancora più vicina a Milano. Grazie alla recente apertura del tunnel di Monza e all’ormai prossima inaugurazione del primo tratto della nuova SS 38, la nostra Terra sarà raggiungibile più rapidamente e con maggior sicurezza. Dopo decenni si sta, dunque, colmando un vuoto infrastrutturale che da sempre penalizza Valtellina e Valchiavenna. Collegamenti più veloci, quindi, ma anche un nuovo progetto, una visione di quella che sarà l’offerta turistica della nostra Valle. Grazie a “Scopri la Valtellina”, progetto di promozione del territorio voluto da Provincia, Camera di Commercio e Categorie, infatti, si propone un innovativo metodo di lavoro in grado di potenziare l’offerta turistica in base a criteri di qualità ed efficacia. Due strade che renderanno di sicuro Destinazione Valtellina sempre più presente nei pensieri e nelle scelte dei turisti italiani ed esteri”.

“Questo incontro stampa – ha concluso Sertori – mi da anche l’opportunità di informare che, d’intesa con Lombardia Film Commission, questa mattina è stato siglato un accordo di collaborazione tra Provincia di Sondrio e Lombardia Film Commission che prevederà la nascita, all’interno della società Destinazione Turistica Valtellina, di Valtellina Film Commission. Destinazione Turistica Valtellina sarà quindi il punto di riferimento di Lombardia Film Commission per la promozione delle peculiarità del territorio Valtellinese verso tutte le produzioni audiovisive nazionali ed internazionali”.

“Finalmente – ha osservato Stefano Masanti, Vice Presidente della Camera di Commercio di Sondrio – la Valtellina si propone come un territorio vicino a Milano ricco di eccellenze e per un’offerta non esclusivamente legata al sistema neve. La Valtellina è per Milano come la Napa Valley per San Francisco, un territorio ricchissimo per un turismo green e per un’offerta enogastronomica di eccellenza”.

“Abbiamo subito deciso di sostenere questa campagna – ha sottolineato Marino Del Curto, presidente Unione Commercio Turismo e Servizi – perché rappresenta una opportunità concreta per supportare le attività dei nostri associati e più in generale tutta l’economia legata al turismo, settore vitale e trainante per la nostra provincia. Infatti “Scopri la Valtellina”, oltre a presentare il territorio in maniera unitaria, offre alle aziende la possibilità di proporre la propria offerta, creando così un canale di comunicazione diretta con i potenziali clienti e puntando su proposte di qualità e focalizzate sull’attenzione all’ospite. Territorio e qualità quindi come modus operandi condiviso e elemento distintivo e caratterizzante della nostra offerta.”

La campagna

I contenuti valorizzeranno le eccellenze del territorio a tutto campo. In particolare, verranno proposte sei ‘verticali’ di esperienza, macroaree rappresentative dell’offerta del territorio: Energia (sport adrenalinici); Montagna tutto l’anno (neve d’estate al Passo dello Stelvio); Natura e paesaggi (Mountain Bike sul Sentiero Valtellina o Alta Rezia, Parco Nazionale dello Stelvio); Parchi termali (Valmasino e Bormio); Cultura (Palazzi, Musei, Chiese, Trenino rosso del Bernina, Incisioni rupestri ecc.); Sapori e Artigianato (Vino, Mele, Bresaola, Bitto, Pezzotti, pietra ollare ecc.).

L’aspetto più qualificante è la logica che guida il progetto, che è quella del posizionamento del marchio Valtellina e non più della promozione delle singole località turistiche del territorio.Ciò che oggi il turista, e del resto ciascuno di noi, vuole sapere prima di programmare la propriavacanza è dove può trovare quella specifica offerta turistica che intende sperimentare, aconferma dell’importanza dell’aspetto emozionale.

Verrà svolta un’attività di promozione integrata (social network, messaggi pubblicitari mirati, comunicazione rivolta alle testate giornalistiche e tramite le radio principali, ecc.). La comunicazione utilizzerà sia gli strumenti tradizionali sia le moderne tecnologie telematiche. I mezzi interessati sono il web, i social media e la radio perché le persone in questo periodo sono fuori casa e/o in viaggio e più propense alla consultazione di dispositivi digitali portatili o ad ascoltare la radio perché in movimento.

Verranno decorati 3 treni delle linee Trenord sulla direttrice Milano – Sondrio- Tirano che, partendo da Stazione Centrale (MI) in un momento cruciale come quello estivo, daranno grande visibilità alla campagna. Inoltre a fine agosto, sempre sfruttando i rientri, verranno installati degli appendibili all’interno dei convogli dei treni con una comunicazione multi soggetto focalizzata sull’enogastronomia, i parchi termali, le passeggiate e la cultura e in generale sulle varie esperienze possibili in Valle.

A Orio al Serio sarà presente per un anno intero un’affissione, a partire da fine agosto. Per l’inverno è allo studio l’estensione della campagna anche al mercato internazionale, in primis Germania, Inghilterra, Paesi Bassi e Nord Europa.

L’investimento complessivo della campagna estate-autunno sarà di 400mila euro, messo in campo da Provincia (con risorse stanziate ad hoc) e Camera di Commercio di Sondrio (attraverso una conversione di budget da altri progetti), mentre l’Unione Commercio Turismo e Servizi mette a disposizione le Risorse Umane da dedicare al progetto. Accanto ai tre soggetti promotori vi sono altri partner come Trenord, le banche locali – Banca Popolare di Sondrio e Credito Valtellinese, Iperal e TaxiAlps. La collaborazione rimane comunque aperta a quanti altri vorranno essere parte del progetto.

DOVE? QUI, in Valtellina è lo slogan della campagna che invita il pubblico a scoprire luoghi, sapori e attività sportive e culturali della Valtellina. Attraverso immagini immersive e testi che toccano le corde emotive si vuole rendere noto al pubblico che la Valtellina è una terra vicina, da conoscere e da vivere attivamente.

 

CONDIVIDI:

Articoli simili

Autunno nelle Marche: l’itinerario alla ricerca del tartufo

anna.rubinetto

Assegnata all’air berlin l’Eco-Aviation Award

anna.rubinetto

VALLES-MARANZA, una sciata…de panza

anna.rubinetto

Scrivi un commento

Please enter an Access Token