L’incanto del Tibet a Ladakh diventa realtà

Il Ladakh, lunare e misterioso, è il luogo dove assaporare la sorprendente spiritualità del mondo buddhista e lasciarsi incantare dalla bellezza dei suoi paesaggi e da una natura sproporzionata. 

Il Ladakh è un angolo di Tibet rimasto, per ragioni politiche, in territorio indiano, una valle posizionata a circa 3.500 metri di altitudine a cui è difficile accedere via terra.

Lo scenario è unico: le alte vette himalayane superano i 6000 metri, la Valle di Nubra e il deserto d’alta quota, i monasteri buddisti con ritmi scanditi dai monaci tibetani… 

CHECK-IN: LADAKH

Itinerario: Italia, Delhi, Leh, Uleytokoi, Lamayuru, Leh, Nubra, Deskit, Leh, Delhi, Italia.

Durata: 6 notti

Partenze: tutti i giorni, validità dal 01 giugno – 30 settembre 2013

Quote (base 2 persone): da 930 Euro

La quota include:6 pernottamenti in camera doppia con trattamento di pensione completa, trasferimenti e le visite in veicolo senza aria condizionata, permessi necessari per visitare le aree protette, gli ingressi ai siti monumentali e ai monasteri, le tasse governative, la guida parlante inglese (presente durante le visite), voli DELHI / LEH / DELHI in classe economica, tasse incluse

La quota NON include: voli internazionali e le relative tasse di imbarco, le mance, le spese personali e le visite extra, quota d’iscrizione (include assicurazione medico, bagaglio e annullamento), uso dell’auto in eventuali giorni supplementari o per visite opzionali, alcun pernottamento e trasferimento a Delhi o visita di Delhi (quotazioni disponibili su richiesta), bevande, tasse su videocamere e macchine fotografiche, visto

 

 In 7 giorni visiterete luoghi di unica bellezza e atmosfera, come Leh, il capoluogo del Ladakh, situata a 3505 metri di altitudine, il monastero di Shankar, il palazzo di Shey che custodisce la più grande statua di Budda Majtreja del Ladakh, il palazzo reale di Stok, sede del museo della famiglia reale e il monastero di Tiksey. 

Quindi, il monastero-fortezza di Alchi (XI sec.) che custodisce i tesori artistici più importanti della cultura buddista in Ladakh: affreschi murali e sculture lignee di grande valore, a seguire Lamayuru, Rizong, e il monastero di Likir, dove si erge a cielo aperto una delle statue di Budda più imponenti del Paese (12 metri di altezza).  

Ed ancora, Lamayuru, situata nella “valle della luna”, così chiamata a causa delle spettacolari erosioni. Di nuovo verso Leh, sosta al villaggio di Basgo, poi spostamento nella Valle di Nubra, la ‘valle dei fiori’, per arrivare a Hunder – dopo aver visitato la Valle di Shyok, aver sostato alle sorgenti di acqua calda di Panamik  e pernottato a Deskit – dove si visiteranno i monasteri di Dishket e di Hunder circondati dalle dune d’alta quota.

LA FABBRICA DEI SOGNI: il desiderio di non vendere solo “viaggi”   

By | 2014-10-31T19:57:07+01:00 Luglio 2013|Destinazioni, News, Offerte e Last Minute|