Viaggiare News
Hotel

Melià Hotels International annuncia brillanti risultati ed un articolato programma di espansione internazionale


L’albergo opererà con il marchio Gran Meliá e verrà inaugurato nel 2015.  Dopo l’inaugurazione di Meliá Dubai, due anni fa, la società continua il suo sviluppo nel mercato arabo,  in continua crescita.

Meliá Hotels International ha di recente previsto nei suoi bilanci trimestrali, il proseguimento dell’impegno verso il suo sviluppo, con un tasso di apertura di circa un albergo ogni 3 settimane, nei mercati consolidati ed emergenti. Nel 2013 la società ha inaugurato nuovi hotel in America Latina, Europa e Medio Oriente e annuncia l’apertura, tra 24 mesi, di un hotel del calibro del Gran Meliá Riyadh in Arabia Saudita, che è attualmente in costruzione.

Il presidente di Meliá Hotels International, Gabriel Escarrer, ha annunciato personalmente  la notizia durante la riunione annuale degli azionisti a Palma di Maiorca, sottolineando che la strategia di crescita del Gruppo, ora presente in 39 paesi, non si arresta. Il Presidente ha enfatizzato i grandiosi successi del nuovo ME London e del Gran Meliá Rome Villa Agrippina, come esempio del posizionamento del Gruppo nel segmento del lusso a livello internazionale, di cui il prossimo Gran Meliá Ryadh sarà un’altra pietra miliare.

Il nuovo Gran Meliá Riyadh sorge in un modernissimo palazzo di vetro situato nel quartiere “Cairo Square”, nel cuore della capitale saudita; la costruzione domina i parchi che regalano alla città il soprannome di “luogo di giardini e alberi” ed è circondata da centri commerciali, ministeri e uffici. L’albergo offrirà 252 camere, diversi ristoranti, una Spa con Wellness Centre e un centro congressi di circa 2.500 mq. Il Gruppo svolgerà un ruolo attivo anche nella progettazione finale, grazie ad un accordo di assistenza tecnica sottoscritto con la proprietà, che consente alla società di mantenere tutti i severi standard richiesti per diventare un Gran Meliá, un brand presente in importanti alberghi cittadini quali il Gran Meliá Roma Villa Agrippina e il Gran Meliá Fénix a Madrid e resort unici quali il Gran Meliá Palacio de Isora a Tenerife o il Gran Meliá Puerto Rico, oltre a diversi altri.

A Ryadh, il presidente Gabriel Escarrer ha affermato che  “L’Arabia Saudita è un mercato fantastico per l’hotellerie di alto livello e il nostro marchio Gran Meliá sarà in grado di superare le aspettative dei sofisticati ospiti arabi che viaggiano per lavoro o svago, grazie alla forte cultura del servizio offerta ai Gran Meliá, basata sul “Red Glove Service”, il matrimonio perfetto tra “tappeto rosso” e “guanti bianchi”, un concetto oggi riconosciuto e associato a Meliá in tutto il mondo.

“Dopo il successo di un progetto quale il Gran Meliá Rome Villa Agrippina – continuato Escarrer – il Gran Meliá Riyadh rappresenta un ulteriore segnale del nostro impegno nel consolidare il marchio Gran Meliá a livello internazionale e nel valorizzare la nostra presenza in un mercato in cui operiamo dal 2011, con l’apertura di Meliá Dubai; vorremmo pertanto ringraziare i proprietari dell’albergo per la fiducia riposta in noi ad oggi. E’ un grande onore per noi collaborare al progetto del nostro primo hotel in Arabia Saudita con il Gruppo Al Ajlan, una società familiare con una lunga, impeccabile e comprovata esperienza, proprio come quella di Meliá Hotels International e sono sicuro che costruiremo sinergie molto fruttuose combinando la loro ampia conoscenza del mercato con il nostro know-how nel settore dell’ospitalità internazionale”.

Il presidente, illustrando agli azionisti i risultati finanziari del 2012 e le performance generate dal Gruppo, ha inoltre spiegato che l’evoluzione competitiva di Meliá, il cui RevPAR (Revenue per Average Room) è cresciuto del 7,9%, è dovuta alla confluenza di 5 fattori chiave nella gestione:

– La strategia di globalizzazione del Gruppo, oggi presente in 39 paesi, con il 95% fuori dalla Spagna, dove persiste la crisi
– Un doppio approccio allo sviluppo che ha consentito al Gruppo di crescere a ritmo costante nei mercati più dinamici, seguendo contemporaneamente un rigido piano alternativo per la Spagna e i mercati deboli
– La combinazione tra la forza del brand e il posizionamento, gli hotel unici e una strategia commerciale che ha permesso una crescita RevPAR del 7,9% nel 2012, attraverso il miglioramento dei prezzi.
– La fiducia del mercato nel modello di business Meliá, dimostrato con l’aumento in valore del titolo finanziario.
– La gestione dei talenti, la responsabilità sociale e la sostenibilità che hanno contribuito a costruire una società dai valori forti, una grande motivazione e un ampio team di talenti a supporto dell’internazionalizzazione del Gruppo.

www.melia.com

CONDIVIDI:

Articoli simili

Alla collegiata di San Gimignano per romantiche vacanze senza tempo

redazione1

A San Valentino fuga d’amore in riviera di Romagna

claudia.dimeglio

Il Sudafrica che non ti aspetti proposto da Clup Viaggi

anna.rubinetto

Scrivi un commento

Please enter an Access Token