Destinazioni Europa

La Svizzera si prepara all’estate

La Svizzera in primavera e in estate offre il meglio di sè! Approfittando del bel tempo si possono esplorare a piedi o in bicicletta borghi e vallate a caccia di prodotti tipici o di momenti di relax.

Valle dellʼEmme, patria dei “buchi” e dei biscotti

La Valle dellʼEmme (o Emmental in tedesco), vicino a Berna, è famosa per il suo paesaggio collinare con pascoli e boschi dal colore verde intenso. Numerosi percorsi, a piedi o in bici, permettono di esplorare questʼarea rurale che ha conservato nellʼartigianato e nellʼarchitettura delle case un carattere di forte autenticità. Il prodotto simbolo di questa valle è lʼEmmentaler DOP – il principale prodotto caseario svizzero realizzato con latte fresco e non trattato in duecento caseifici – ma è anche il luogo di origine di unʼaltra prelibatezza.

A Trubschachen sorge, infatti, la fabbrica Kambly che dal 1910 produce ed esporta in tutto il mondo biscotti di pasticceria realizzati con lʼutilizzo di materie prime rigorosamente locali.

Biscotti e formaggio sono il gustoso pretesto per una gita primaverile nella Valle dellʼEmme.

Lʼitinerario del formaggio da Burgdorf a Langnau in bici – fattibile in un giorno (nella variante da 35 km) o in 2 giorni (nella variante da 78 km) – guida alla scoperta di caseifici e fattorie per scoprire i segreti dellʼarte casearia, dallʼallevamento bovino fino al prodotto finale. In una delle tappe, ad Affoltern, è possibile addirittura cimentarsi nella produzione dellʼEmmentaler. Da Berna o da Lucerna circola tutti i giorni, eccetto il lunedì, il treno Kambly che conduce alla fabbrica per una visita speciale. Nel laboratorio si può ammirare, ogni giorno, la maestria dei pasticceri oppure seguire il “percorso del pane e dei bretzeli” per scoprire la storia di questa azienda familiare, orgogliosa della sua tradizione. Per i più sportivi cʼè anche il Kambly Experience Trail, 30 km da Lagnau a Trubschachen, con la bici elettrica.

Ticino Discovery Card: full immersion nella Svizzera del sud!

Girare tutto il Ticino per 3 giorni a soli CHF 87 (72 euro)? Ora è possibile grazie alla Ticino Disovery Card, un biglietto all inclusive, che permette di spostarsi su tutto il territorio con i mezzi pubblici e turistici, compresi battelli e impianti di risalita. Inoltre dà diritto ad accedere gratuitamente a musei, parchi, piscine e ad altre interessanti attrazioni. Unʼoccasione davvero unica per esplorare i centri urbani e le valli del Ticino. Uno dei suggerimenti per la primavera è la visita delle Isole Brissago con il parco botanico – raggiungibile in barca da Ascona o da Locarno – dove sono coltivate piante di origine subtropicale grazie al particolare microclima. Scenografica la salita in funicolare da Locarno al Santuario della Madonna del Sasso da dove partono alcune semplici passeggiate. Gli appassionati di musei possono visitare, fra gli altri, il Museo dʼArte Moderna a Lugano e il Museo delle Culture a Castagnola che hanno aderito nel 2013 allʼiniziativa.

Per scoprire tutti i vantaggi della Ticino Discovery Card www.ticino.ch

Park Hotel Vitznau: un nuovo volto pieno di stile

A Vitznau, ai piedi del Monte Rigi, ha riaperto i battenti a fine marzo lo storico Park Hotel Vitznau, uno dei fiori allʼocchiello della cosiddetta “Riviera di di Lucerna” da sempre vocata al turismo e in particolare ai soggiorni wellness. Lʼhotel, circondato da un parco e affacciato sul Lago di Lucerna, dispone di 47 residenze e suites, arredate in base ai temi Wine&Dine, Art&Culture, Health&Wealth e dotate delle più moderne tecnologie audio e video. A disposizione degli ospiti unʼarea benessere, completamente rinnovata, con piscina esterna, sauna, fitness room e unʼofferta ampia di trattamenti spa e beauty.

Articoli simili

Chambery: una città francese con un tocco di italianità

redazione1

Working Holiday con Outdoor Portofino

claudia.dimeglio

The Leading Hotels of the World presenta sei nuovi alberghi

redazione1

Leave a Comment

Please enter an Access Token