Viaggiare News
Destinazioni News

In luglio San Marino festeggia il proprio sito Patrimonio dell’Umanità

 

sn marino

La Repubblica di San Marino, il prossimo 7 luglio festeggia il 5° anniversario del suo ingresso nella Lista Mondiale dell’Unesco, tra i gioielli dell’umanità, prestigioso riconoscimento conquistato nel luglio del 2008 in Canada, durante la 32a sessione del Comitato.

Così la più antica Repubblica del mondo apre i suoi antichi palazzi medioevali ad una visita gratuita con guida svolta a titolo volontario da funzionari ed esperti di storia, di arte, di architettura. Da non perdere un percorso culturale ed artistico nel Museo di Stato, il cui ingresso è sempre gratuito da quando San Marino è stato accolto tra i mille Siti più importanti del mondo. Come cita l’Unesco “testimonianza di una Città–Stato e di una democrazia plurisecolare”, con un valore di eccellenza per il suo fascino medioevale. Nel centro storico della capitale è previsto un suggestivo concerto della banda militare, alle ore 17.30 dello stesso giorno, con tema musicale incentrato sui più importanti compositori europei.

In serata alle ore 21.00,  nella corte medioevale della I Torre, un emozionante concerto di violoncello dedicato a Bach svolto da un musicista di grande talento, Anselmo Pelliccioni. Questo evento musicale, gratuito come tutte le iniziative della giornata celebrativa, è promosso dalle Istituzioni della Repubblica e dall’Associazione Allegro Vivo, nota per il Concorso Pianistico Internazionale che ha conquistato l’attenzione di esperti e amatori per aver lanciato e migliori talenti pianistici emergenti degli ultimi anni.

Il 7  luglio costituirà un’opportunità straordinaria per approfondire la conoscenza della realtà di una Repubblica che ha vissuto oltre diciassette secoli di storia e di tradizioni.

www.visitsanmarino.com

CONDIVIDI:

Articoli simili

Pasqua alla scoperta di un Marocco inedito, con tutta la famiglia

claudia.dimeglio

Mammoth Lakes, paradiso del fuoripista e dello snowboard

anna.rubinetto

Monte Sante Marie, storia e natura fra le Terre di Siena

anna.rubinetto

Scrivi un commento

Please enter an Access Token