Viaggiare News
News

Per promuovere Umeå quale Capitale Europea della Cultura 2014, indetto il Concorso artistico online ORA

 

Umeå, Capitale Europea della Cultura 2014, invita tutti i creativi al concorso internazionale Artists Caught by [Umeå], uno dei concorsi artistici europei più all’avanguardia dell’anno

 La città sulla costa settentrionale della Svezia,Umeå, chiamata anche “Porta della Lapponia”, è stata designata per il 2014 Capitale Europea della Cultura, sotto gli auspici della principessa ereditaria Victoria e il principe Daniel. In questa prospettiva l’amata città universitaria invita i creativi di tutto il mondo a partecipare ad un concorso i cui risultati contribuiranno alla stesura del programma di Capitale della Cultura Umeå 2014.

Il concorso Artists Caught by [Umeå] durerà fino alla fine di giugno 2013, ed è uno dei più grandi concorsi d’arte non commerciali in Europa nelle categorie di fotografia, filmati e design. 

Artists Caught by [Umeå] incoraggia l’espressività della cultura progressista tramite interpretazioni della cultura di Umeå e della Svezia settentrionale. Umeå, circa 600 km a nord di Stoccolma e 400 km a sud del Circolo Polare Artico, è la principale città della Svezia settentrionale e una delle città a più rapida espansione in Europa. I contributi creativi del concorso dovranno trarre ispirazione dalle caratteristiche del Nord della Svezia e dalle otto stagioni della cultura sami e verranno giudicati attraverso questi criteri “cultura progressista”, “co-creatività” e “passione”.

Tutte le migliori opere faranno parte di una mostra virtuale sul sito Caught By Umeå e saranno poi esposte durante il tour Caught by [Umeå] che farà tappa in otto città europee nell’autunno 2013. I contributi avranno un ruolo chiave nel programma di Umeå2014. 

Una giuria di esperti in tutti i Paesi coinvolti, insieme ad una giuria di svedesi e sami, sceglierà le opere che parteciperanno alle semifinali nazionali. La successiva selezione dei semifinalisti per incoronare un vincitore in ogni categoria per Paese avverrà tramite una votazione pubblica. Il finale avrà luogo a Umeå in gennaio 2014. Categorie in gara: fotografia, filmati e design.

La giuria italiana è costituita dalle seguenti personalità:

per la categoria design: Gilda Bojardi, direttore responsabile delle riviste INTERNI e GCASA e fondatore dell’evento FuoriSalone a Milano

per la categoria foto: Francesca Moscheni,  fotografa di lifestyle, food e interiors; ha di recente vinto il primo premio al FoodPhoto Festival di Tarragona per il miglior reportage food dell’anno.

per la categoria filmati: Alessandro Uccelli, storico dell’arte e critico cinematografico che collabora con Milano Film Festival, nella selezione dei film.

Umeå presenterà le specificità del nord della Svezia e mostrerà anche ciò che ha in comune con altre regioni d’Europa. Il programma di Capitale della Cultura 2014 è imperniato sulle otto stagioni della cultura sami: inizio della primavera, primavera, inizio dell’estate, estate, tarda estate, autunno, tardo autunno e inverno. I sami, l’unico popolo indigeno d’Europa, e la loro cultura, sono elementi centrali della vita culturale e delle tradizioni della regione, per cui svolgeranno un ruolo importante nel corso dell’anno Capitale della Cultura e nell’ambito del concorso Artists Caught by [Umeå]. Anche la natura ha sempre servito come potente fonte di ispirazione: aurora boreale, sole di mezzanotte e gli incantevoli contrasti paesaggistici hanno un impatto significativo su visione e stile di vita dei sami.  

Semifinali

Copenaghen: 5 settembre; Varsavia: 12-13 settembre; Londra: 19-20 settembre. 

Amsterdam: 26-28 settembre; Parigi: 3-5 ottobre; Milano: 10-11 ottobre.

Barcellona: 17-18 ottobre ed Amburgo: 24-26 ottobre. 

La partecipazione al concorso è gratuita e aperta a tutti i maggiorenni. 

 www.caughtbyumea.com 

 

CONDIVIDI:

Articoli simili

Apre al pubblico il DART a Villa Vellichi a Lavezzola

ugo

È positivo il 2013 targato NAAR

anna.rubinetto

l bel paese tra Business e voglia di Leisure: osservatorio Business Travel e compagnie alberghiere.

anna.rubinetto

Scrivi un commento

Please enter an Access Token