Rubare in hotel? I turisti danesi sono i più onesti, gli Italiani al settimo posto

Rubare in hotel? I turisti danesi sono i più onesti,  gli Italiani al settimo postoSecondo un sondaggio di Hotels.com, il 35% degli ospiti degli hotel ammette di “rubare”  le facilities a disposizione in camera

 Molti viaggiatori, una volta aperta la porta della propria camera d’albergo, non vedono l’ora di approfittare delle facilities offerte, dall’accappatoio al caffè fino alle lenzuola di lusso. Addirittura, secondo un sondaggio condotto da Hotels.com, sito leader nella prenotazione di hotel online, il 35% dei turisti non si limita a questo, portando direttamente a casa piccoli (e grandi) “souvenir”.

A livello globale, il 65% dei turisti dice di non aver mai “rubato” niente dalla propria camera d’hotel (fatta esclusione per gli articoli da bagno), ma la medaglia d’oro dell’onestà va ai Danesi: ben l’88% ha infatti dichiarato di non aver mai portato a casa nulla. Gli Italiani invece si posizionano al settimo posto della classifica dei turisti più onesti del mondo: l’80% dei nostri connazionali ha infatti dichiarato di non aver mai rubato.

Posizione Paese % di turisti che ha dichiarato di non avere mai rubato niente Oggetti più rubati
1 Danimarca 88 Riviste/libri
2 Olanda 85 Riviste/libri
3 Norvegia 84 Biancheria/asciugamani
4 Brasile 81 Riviste/libri
Canada (Quebec) 81 Biancheria/asciugamani
Hong Kong 81 Biancheria/asciugamani
7 Italia 80 Biancheria/asciugamani
8 Russia 79 Riviste/libri
9 Taiwan 78 Riviste/libri
Corea del Sud 78 Riviste/libri
11 Argentina 77 Riviste/libri
Singapore 77 Riviste/libri
13 Irlanda 75 Biancheria/asciugamani
14 Regno Unito 74 Riviste/libri
15 Svizzera 73 Riviste/libri
Nuova Zelanda 73 Riviste/libri
Giappone 73 Riviste/libri
Finlandia 73 Riviste/libri
19 Germania 72 Riviste/libri
Australia 72 Riviste/libri
21 Francia 71 Riviste/libri
22 Canada (escluso Quebec) 70 Riviste/libri
23 USA 66 Biancheria/asciugamani
Cina 66 Complementi d’arredo (lampade, orologi, quadri)
25 Svezia 65 Biancheria/asciugamani
26 Spagna 64 Riviste/libri
27 India 62 Riviste/libri
28 Messico 60 Riviste/libri
29 Colombia 43 Riviste/libri

 Riviste, libri, biancheria e asciugamani sembrano essere gli oggetti più rubati dai viaggiatori “manolesta”, ma anche accappatoi, cuscini, oggetti elettronici, ferri da stiro e addirittura complementi d’arredo come lampade e sveglie sono entrati nel mirino dei clienti degli hotel.

Alison Couper di Hotels.com ha commentato: “Tutti amano le sensazioni provate in vacanza, ma alcuni turisti sembrano voler farle durare il più a lungo possibile portando a casa tanti piccoli oggetti come ‘ricordo’ del soggiorno. Bisogna fare i complimenti ai Danesi, i più onesti nel resistere alle tentazioni, seguiti da Olandesi e Norvegesi… naturalmente dando per scontato che siano stati tutti sinceri nel rispondere alle nostre domande!”

Un terzo dei viaggiatori globali ha ammesso di aver rubato qualcosa in hotel, ma ci sono anche alcune facilities per le quali i turisti sarebbero disposti a pagare, come ad esempio una stanza con vista (29%) o una con il balcone (17%).

Su Hotels.com, inoltre, è facilissimo trovare e prenotare l’hotel perfetto per le proprie esigenze, scegliendo anche in base al tipo di facilities proposte grazie ai filtri disponibili sul sito.

Info: http://it.hotels.com/


La ricerca è stata condotta a gennaio 2013, calcolando una media ponderata tra le risposte di più di 8.600 intervistati in circa 28 Paesi/città: Australia, Brasile, Canada, Cina, Colombia, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Hong Kong, India, Irlanda, Italia, Giappone, Corea, Messico, Paesi Bassi, Nuova Zelanda, Norvegia, Russia, Singapore, Spagna, Svezia, Svizzera, Taiwan, UK, USA.
By | 2020-04-22T15:20:05+00:00 aprile 2013|News|