Viaggiare News
Destinazioni News

OYMYAKON – Viaggio nella città del freddo

oymyakon

Oymyakon è un villaggio di un migliaio di abitanti situato nella repubblica autonoma russa di Sakha (Jakutia), Siberia orientale, sulle rive del fiume Indigirka. In origine abitato solo nel breve periodo estivo da cacciatori nomadi di renne, a partire dagli anni ’20 il villaggio fu reso permanentemente abitato anche nella stagione invernale. La particolarità di questa cittadina è di aver registrato la temperatura più bassa mai misurata in un centro abitato: Il 26 gennaio 1926 fu registrata una temperatura di −71.2 °C (−96.2 °F). Ma non basta: nei mesi di gennaio e febbraio 2006, durante uno degli inverni più freddi degli ultimi 30 anni, la temperatura di Oymyakon non è mai salita sopra i -50°C. Vivere a Oymyakon è un serio problema! Anche le cose di utilizzo comune possono diventare inutili ad una temperatura così bassa: ad esempio alcuni dispositivi elettronici vengono danneggiati in maniera irreversibile se esposti anche per breve tempo a temperature di -40°C. Oltre Oymyakon, altri due centri abitati della Siberia Orientale, Verkhoyansk e Tomtor, sono famosi per le loro temperature rigidissime, che nei mesi invernali possono arivare ai -65° C.

Date un’occhiata alle tabelle climatiche e se soffrite il caldo fatevi un giretto da quelle parti…non rimarrete di certo delusi!

CONDIVIDI:

Articoli simili

Il Brasile ama la salute

anna.rubinetto

Tosca Blu Shoes: praticità in valigia

redazione1

L’Ente Nazionale Croato per il Turismo lancia la campagna Scopri i colori della Croazia

anna.rubinetto

Scrivi un commento

Please enter an Access Token