Viaggiare News
Hotel

La Fattoria Casalbosco offre una rilassante primavera tra le valli pistoiesi

In Toscana, nelle rigogliose campagne pistoiesi, riapre il Borgo Antico della Fattoria Casalbosco,  l’affascinante borgo medievale, nato nel 1300, è stato trasformato in un complesso residenziale in stile rurale ed accoglie gli ospiti in un’atmosfera di rustica eleganza. Luogo di grande fascino naturalistico, la campagna pistoiese è il meraviglioso risultato di una convivenza secolare fra l’uomo e la natura. Nella fattoria Casalbosco, oltre al relax a bordo piscina, è possibile effettuare una visita alle cantine, una degustazione di vino e olio prodotto dalla tenuta ed misurarsi con escursioni, trekking e passeggiate a cavallo nei dintorni.

Inoltre, nelle vicinanze da vedere il Giardino Zoologico di Pistoia, il parco-museo di arte contemporanea di Villa Celle, il giardino di Villa Garzoni e il Parco di Pinocchio a Collodi, la riserva naturale Padule di Fucecchio. La Fattoria Casalbosco, posta in un’invidiabile posizione geografica, con Pistoia che dista 6 km,  Montecatini Terme, 5 km, Firenze 20 km, Lucca 35 km, Pisa 45 km e le spiagge della Versilia distano 50 km.

La struttura ricettiva conta 20 appartamenti arredati in autentico stile toscano ed offre agli ospiti l’uso della piscina in posizione panoramica, un ampio parcheggio privato, barbecue per grigliate in giardino e la possibilità di visitare le cantine della fattoria con degustazione degli ottimi vini prodotti. I pavimenti in cotto, i soffitti con travi e travicelli a vista,agli ospiti danno il senso della toscanità che permea le storiche mura. Ed il grande giardino offre un perfetto relax e un panorama che spazia dalle colline all’artistica città di Pistoia.

Ecco i pacchetti proposti:

Per tre notti a persona, in camera doppia con trattamento di B/B, il sabato visita guidata alle cantine della fattoria, degustazione di vini in abbinamento a salumi e crostini tipici Toscani ed 1 bottiglia di vino a produzione diretta gratuito, da euro 165,00;

Stesso pacchetto e servizi annessi, per 2 notti a persona, da euro 135

Supplemento singola euro 40,00

La Fattoria Casalbosco, riaprirà dal 23 marzo 2013.

IL FAMOSO ZOO DI PISTOIA

IlGiardino Zoologico di Pistoia è ibicato alle pendici di un’altura, immerso in uno scenario naturale evocativo, con pineta e laghetto. In questa ideale sistemazione sono stati raccolti animali rappresentativi delle più svariate specie, provenienti da varie parti del mondo. Lo zoo si estende su una proprietà di 50.000 mq. Ai piccoli visitatori è riservata anche un’area allestita a parco giochi, nel caso non si accontentassero delle attrazioni naturali.

LE OPERE D’ARTE ALL’APERTO DI VILLA CELLE A SANTOMATO

A Santomato, la Villa celle, che risale al XV secolo, è stata trasformata nella prima metà del XIX secolo in parco romantico. Dagli anni sessanta Giuliano Gori, dinamico imprenditore pratese, inizia a costituire una ricca collezione di artisti contemporanei. Insoddisfatto del modo tradizionale in cui sono esposte le opere d’arte egli inizia un progetto per realizzare opere d’arte ambientate nella vasta area del parco. Nel 1982 vengono inaugurate le prime nove installazioni all’aperto della collezione (Aycock, Karavan, Morris, Oppenheim, Poirier, Ruckriem, Serra, Staccioli, Trakas), che, dopo gli ulteriori interventi effettuati nel 2000, ora conta 34 opere esposte all’aperto.

COLLODI: GIARDINO GARZONI E PARCO DI PINOCCHIO

A Collodi, lo storico Giardino di Villa Garzoni, tra i più belli d’Italia, rappresenta la felice sintesi fra la geometricità rinascimentale e la spettacolarità del nascente barocco. Il giardino si può considerare un’opera d’arte di raro equilibrio, in cui verde, scalinate, trionfi d’acqua e statue costituiscono un tutto unico. È un’esperienza assolutamente indimenticabile perdersi fra le meraviglie di questo luogo della fantasia: grotte, teatri ricavati da siepi di bosso, statuerappresentanti esseri mitologici, satiri, figure femminili, serre con i pavoni, foreste di bambù.

A Collodi, il Parco di Pinocchio inaugurato nel 1956,  non è un consueto parco di divertimento, ma la preziosa creazione collettiva di artisti di grande personalità. Il Percorso letterario, scandito da mosaici, edifici e sculture immerse nel verde, nasce grazie all’ unione fra arte e ambiente: l’andamento è tortuoso, la folta vegetazione fa sì che ogni tappa giunga sorprendente e inaspettata, le piante stesse contribuiscono a creare l’atmosfera e gli episodi del racconto delle Avventure di Pinocchio. Lo stesso Parco è un luogo di attività culturali: mostre d’arte e d’illustrazioni ispirate alla lettura per ragazzi e alla Storia di Pinocchio, con laboratori di creazione burattini, spettacoli di burattini, marionette e cantastorie che arricchiscono, secondo la stagione la visita al Parco.

RISERVA NATURALE “PADULE DI FUCECCHIO”

La più estesa area paludosa interna presente in Italia è costituita dal Padule di Fucecchio. Il Padule, oltre alle ricchezze dei paesaggi e della natura, conserva il fascino delle vicende storiche legate alle grandi famiglie dei Medici e dei Lorena e più volte citato da Leonardo da Vinci. Sono tuttora visibile le significative testimonianze dell’opera dell’uomo che, nel corso dei secoli, ha concorso a plasmare e modificare la stessa struttura dell’area umida: i canali ed il sistema dei porti, segni di antiche ed importanti idrovie, il ponte mediceo di Cappiano, fulcro delle attività di regimazione delle acque e della pesca ed importante passaggio sulla via Francigena, il complesso della fattoria del Capannone, che rappresentava uno dei principali approdi della Valdinievole e gli edifici dell’archeologia industriale come gli essiccatoi del tabacco. Vengono proposti interessanti itinerari da percorrere a piedi e in bicicletta anche per l’osservazione della flora ed il bird watching.  

www.fattoria-casalbosco.com

www.paduledifucecchio.it

 

CONDIVIDI:

Articoli simili

ADLER Lodge ALPE, due incontri tra yoga e Pilates

redazione1

Lo splendore di Antigua al Jumby bay resort

anna.rubinetto

Ermitage Bel Air per una vacanza di salute e piacere 

anna.rubinetto

Scrivi un commento

Please enter an Access Token