Proposte tour operator

Il turismo equestre nel SULCIS IGLESIENTE

Antichi borghi e medaus, prodotti tipici dell’agricoltura, folklore, tradizioni popolari e tesori dell’arte nascosti.

Il turismo equestre nel Sulcis Iglesiente vi offre trekking a cavallo immersi in una natura selvaggia, alla scoperta di un antico territorio delineato da boschi di lecci, cespugli rasi dal vento, vigneti dove si produce l’eccellente Carignano e dune di sabbia che risalgono dal mare cristallino.

 Una terra ricca di itinerari suggestivi, dalle dune di candida sabbia finissima alla splendida costa, passando per siti archeologici e minerari, boschi di inattesa bellezza e una macchia mediterranea dai profumi intensi, testimone di una natura ancora selvaggia che in primavera è in grado di regalare ai suoi visitatori sensazioni ed emozioni indimenticabili.

Questi sono solo alcuni degli scenari offerti dal Sulcis Iglesiente, da scoprire con un trekking a cavallo percorrendo uno dei tanti itinerari accessibili anche dai mezzi di trasporto, per avere un punto di vista nuovo e, al tempo stesso, lasciarsi avvolgere dal passato di questa terra ricca di storia e cultura, ancora lontana dal turismo di massa.

Cavalcando sulle piste che attraversano i monti di Fluminimaggiore, così come lo spettacolare litorale di Buggerru o ancora le colline del basso Sulcis, ci si diverte a praticare uno sport una volta considerato d’élite ma che oggi è soprattutto un modo di viaggiare lento, a “impatto zero” e non troppo faticoso per godersi l’affascinante territorio della Provincia di Carbonia Iglesias.

In sella tra archeologia e natura sulcitana: è qui il Far West!

Al mattino presto i cavalli sono già pronti in scuderia: si parte per una lunga cavalcata nel South West, quel Sud Ovest Sardo che, in alcuni suoi tratti, presenta scenografie da Far West.

Il primo giorno è dedicato all’arte e all’archeologia. Percorrendo la sterrata lungo i medaus, vi avvicinerete al borgo vecchio di Tratalias, piccolo gioiello di recupero architettonico, con un centro storico di grande fascino e la ex cattedrale, uno degli edifici più intatti e più importanti del patrimonio romanico sardo. Le 45 casette del borgo sono diventate laboratori architettonici e artigianali, attività produttive e botteghe tipiche del territorio dove è possibile ammirare ed assistere all’opera degli artigiani locali.

Lasciato Tratalias si raggiunge il lago di Monte Pranu dove potrete fare una cavalcata in totale libertà. Nella tappa successiva raggiungerete dapprima Is Meurras, un imponente nuraghe polilobato, salendo invece su un colle che vi regalerà una vista panoramica dell’intero lago, potrete visitare il nuraghe Carroccia e la tomba dei giganti ancora in buono stato di conservazione. Sulla via del ritorno una sosta alla chiesa di Palmas per ritemprare il corpo e lo spirito.

Il giorno seguente è dedicato interamente alla natura. Una sola sosta, doverosa, è prevista alle domus de Janas di Is Loccis Santus. Questa necropoli pre-nuragica, con tombe di diversa tipologia, è un vero gioiello dell’archeologia sulcitana.

 PER MAGGIORI INFORMAZIONI E ITINERARI DETTAGLIATI

bed & breakfast e circolo ippico “Shangrila”

tel. 340.3349570 – 348.2431837 w: www.cavallolibero.com

Tra dune e vigneti

Un interessante trekking per scoprire l’essenza del territorio del Sulcis Iglesiente, attraverso un’emozionante cavalcata nell’area del Golfo di Palmas che deve il suo nome alle rigogliose palme autoctone, situato fra le coste rocciose dell’Isola di Sant’Antioco e quelle del Monte Sarri. Questo è un ottimo punto di partenza per percorrere numerosi itinerari alla scoperta dei resti delle antiche civiltà nuragica, punica e fenicia che popolarono la Sardegna in tempi antichi, seguendo le antiche vie del vino.

Nel pomeriggio del primo giorno si parte per una visita guidata ad una delle Cantine dell’Associazione “Strada del Vino Carignano del Sulcis”, preceduta da una passeggiata attraverso gli splendidi vigneti a piede franco e completata con una degustazione di salumi, formaggi, pane tipico e olive accompagnati naturalmente dai vini Carignano.

Il giorno seguente avrà inizio la vostra avventura a cavallo da San Giovani Sergiu e si proseguirà per Palmas per visitare la chiesetta romanica di Santa Maria, continuando poi verso Porto Botte per ammirare gli splendidi esemplari di fenicotteri rosa; a seguire percorrerete la spiaggia di Is Solinas, nella spettacolare cornice di sabbia bianca circondata da profumati ginepri. Continuando lungo la costa attraverserete la spiaggia di Su Portu e Su Trigu, affiancherete i bellissimi vigneti di Carignano per poi raggiungere le meravigliose spiagge e calette di Porto Pino.

L’ultima giornata sarà dedicata alla visita di Carbonia, con la visita guidata del Caseificio Allevatori Sulcitani che dal 1970 produce e diffonde la bontà dei tipici formaggi del Sulcis-Iglesiente derivati da un latte genuino di alta qualità e, il resto della giornata sarà a vostra disposizione per apprezzare la Grande Miniera di Serbariu, il centro storico di Carbonia e l’area Archeologica di Monte Sirai.

Quota: a partire da € 199,00 a persona

La quota comprende: trattamento come da programma, noleggio auto cat. A dall’aeroporto di Cagliari per l’intero soggiorno, trekking a cavallo come da programma e visita al caseificio”Allevatori Sulcitani”, visite guidate e gli ingressi come da programma, visita alla cantina prescelta e degustazione di vini e prodotti tipici, assicurazione medico-bagaglio.

La quota non comprende: volo aereo o passaggio marittimo, soggiorno in hotel, tutto quanto non specificato ne “la quota comprende”.

 PER MAGGIORI INFORMAZIONI E PER RICEVERE I PROGRAMI DETTAGLIATI:

Tel +39 0781 61942/61811 – Web: www.agenziaplanet.it – www.planetviaggibrasile.it;

Articoli simili

I Viaggi del Turchese parte dall’aeroporto di Cuneo

claudia.dimeglio

Il Bhutan e i suoi colorati festival con I viaggi di Maurizio Levi

redazione1

Alpitour e Disneyland Paris propongono un’estate ricca di divertimento per grandi e piccini!

anna.rubinetto

Scrivi un commento

Please enter an Access Token