Viaggiare News
Il mio viaggio Reportage

Un’ Ape nel fienile

Questa è la proposta, dopo una prima stagione di rodaggio, peraltro perfettamente riuscito, di Alex Monteleone,splendido Patron del rifugio SALEI, al passo Sella.

È ovvio che non ci riferiamo all’insetto ma all’ Ape-ritivo, che, nel tipico fienile splendidamente ricostruito da Alex pochi metri sopra il suo rifugio Salei, si può gustare stando comodamente seduti, sci ai piedi, ammirando il panorama del Sassolungo(alle spalle) o del Sella(di fronte).

Il Salei , già da anni famoso per la sua cucina, è frequentatissimo punto di ritrovo per chi transita, in entrambi i sensi, sul Sellaronda……e chi non lo conosce ancora….non sa cosa s’è perso !!!

Posto proprio all’incrocio delle piste che scendono al Lupo bianco e dal Col Rodella, verso Canazei, è facilmente raggiungibile anche a piedi, in pochi minuti, dal passo Sella.

Ma non siamo qui a parlare del Salei e della simpatia di Hollàdììoooh, soprannome affibbiato al simpaticissimo Bruno, padre di Alex, che accoglie i clienti con i suoi gorgheggi jödel, ne’ della raffinata cucina del suo ristorante(ma anche un panino con lo speck o una cioccolata con panna sono preparati con cura), o della spettacolare vista su Pordoi e Marmolada che si gode dalle enormi finestre panoramiche del Salei, ma per lodare la cura con la quale Alex ha ricostruito questo vecchio fienile in perfetto stile altoatesino( anche se per pochi metri siamo in Trentino-Canazei-Val di Fassa) nel quale possiamo gustare non solo il classico aperitivo ma dove è possibile scegliere, in una fornitissima cantina, tra centinaia di bottiglie di vino, quello che più ci aggrada; il tutto accompagnato da stuzzichini a base di prodotti locali.

Che dire altro, che sia  aprés-ski o “durant-ski“, occhio a non esagerare perché poi dovete scendere, con gli ski, sperando che non ci piazzino un etilometro anche sulle piste !!!

Buona sciata a tutti.

P.S. per i patiti del fuoripista: questo è un ottimo punto di partenza per la traversata del Sassolungo.

Salite sino alla forcella Demetz,sotto la cabinovia estiva e da qui godetevi una splendida discesa sino a Selva di val Gardena lungo il canalone nord del Sassolungo…..imperdibile !!!!

E che la polvere sia con voi……

Testo e foto di Adriano Gatta

CONDIVIDI:

Articoli simili

Ciaspolando nella polvere……

anna.rubinetto

Arco un suggestivo borgo per una vacanza rigenerante

claudia.dimeglio

Montecarlo così tanto in così poco spazio

anna.rubinetto

Scrivi un commento

Please enter an Access Token