Viaggiare News
Destinazioni

Indonesia: Nusa Tenggara, il tesoro nascosto del Sud Est asiatico

Le provincie che formano le Piccole Isole della Sonda, in indonesiano Nusa Tenggara,sono: Bali, Nusa Tenggara Barat e Nusa Tenggara Timur che, insieme alle Grandi Isole della Sonda, costituiscono l’arcipelago delle Isole della Sonda, a sua volta parte dell’Indonesia. L’arcipelago delle Piccole Isole della Sonda, oltre ad alcune isole principali è costituito anche da numerose isole minori tutte situate a est dell’isola di Giava. Le isole principali sono da ovest verso est Lombok, Sumba, Sumbawa, Flores, Alor, Wetar, Timor. A sud di Flores si trovano l’isola di Sumba, a est di Timor chiudono l’arcipelago le isole Tanimbar appartenenti all’arcipelago delle Molucche.
Le Piccole Isole della Sonda sono, per la gran parte, di origine vulcanica e prevalentemente montuose. Fin dai tempi remoti le zone costiere di Nusa Tenggara hanno svolto un ruolo attivo nel commercio dell’arcipelago e i suoi piccoli regni. Le popolazioni di Nusa Tenggara possiedono una ricca cultura sociale, economica e spirituale con forti tradizioni di musica, danza, letteratura, artigianato, accompagnate da complessi rituali e pratiche religiose.

L’isola di Sumba che ha sempre rivestito un ruolo importante all’interno dell’arcipelago offre l’opportunità di osservare interessanti resti di un’antica cultura pagana indonesiana e tombe megalitiche come Waikabubak. La pasola rimane comunque uno dei riti più affascinanti rituali dell’isola, dove coloratissimi cavalieri montano cavalli senza sella affrontandosi a colpi di finte lance. Sumbawa benchè non molto frequentata dai turisti, ospita nelle sue due principali città dell’isola, due musei dei Palazzi reali, dove sono esposte le sacre pusaka del sultano, i simboli del suo potere.
Dal porto di Sumbawa Besar si può raggiungere in circa tre ore di barca Pulau Moyo, un’isola popolata da cervi, mentre scendendo in bus verso nord si può arrivare su uno sfondo idilliaco di spiagge bianche, acque cristalline e verdi palme da cocco. Proprio qui nell’arcipelago, tra l’isola di Bali e Lombok passa la cosiddetta linea di Wallace, il confine biologico tra Australia e Asia.

Come arrivare: le varie isole sono facilmente raggiungibili tramite i propri aeroporti, che offrono diversi voli internazionali e collegamenti interni
Documenti: passaporto con validità non inferiore a 6 mesi
Visto di entrata: si può ottenere in Italia oppure all’aeroporto di arrivo, costo 25 USD
Religione: maggioranza Musulmana
Valuta: Rupiah, ma sono accettati USD , Euro, altre valute e carte di credito

 

CONDIVIDI:

Articoli simili

White Christmas a Castelrotto

anna.rubinetto

Emitares ha ripreso i collegamenti tra Tripoli ed il mondo

redazione1

INDIA insolita con TOASSOCIATI

claudia.dimeglio

Scrivi un commento

Please enter an Access Token